Ecco come fare un’insalata di riso dalla cottura perfetta e condirla anche senza usare il solito condimento pronto

Quando pensiamo all’estate, ormai sempre più vicina, almeno due sono gli alimenti che saltano in mente al primo colpo: gelato e insalata di riso.

Del resto, il gelato è la merenda o il fine pasto perfetto per trovare refrigerio e ristorarsi con gusto dall’afa di stagione.

L’insalata di riso, dal canto suo, diventa protagonista di pranzi o cene, ravvivando la tavola con i suoi colori e la sua inimitabile freschezza.

A condividere questo ruolo di primo piano anche la pasta fredda, che si presta ugualmente bene a tantissime versioni differenti.

Abbiamo infatti suggerito la preparazione di una pasta fredda più originale, senza il solito condimento a base di tonno, mozzarella, pomodori o zucchine.

Sulla stessa scia, ecco come fare un’insalata di riso dalla cottura perfetta e con ingredienti diversi dal classico condimento pronto acquistato al supermercato.

Partiamo innanzitutto dalla cottura, o meglio, dal raffreddamento del riso: alcuni mettono il riso sotto l’acqua fredda, altri versano un bicchiere d’acqua fresca nella pentola.

In entrambi i casi sarebbe sbagliato, perché otterremmo rispettivamente un riso colloso causa brusco abbassamento di temperatura o toglieremmo amido e sapore.

Chiarito questo punto ancora nebuloso per molti, non resta che scoprire come condire la nostra insalata di riso esotica.

Nello specifico ci occorreranno:

  • 300 g di riso Venere o Carnaroli;
  • 300 g di gamberetti precotti;
  • 3 fette di ananas fresco;
  • 1 papaya;
  • 1 avocado;
  • ½ melone;
  • 2 cucchiai di succo di limone;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale e pepe q.b.

Ecco come fare un’insalata di riso dalla cottura perfetta e condirla anche senza usare il solito condimento pronto

Partiamo ovviamente dalla cottura del riso, che dovrà essere lessato in acqua bollente per tutto il tempo indicato sulla confezione, di solito 16-18 minuti.

Ricordiamoci di scolarlo al dente e, evitando accuratamente gli errori sopra descritti, lasciamolo raffreddare su un canovaccio pulito.

Nel frattempo, non resta che occuparsi della frutta, liberando la polpa succosa da buccia, semi e filamenti vari.

Melone, papaya, ananas e avocado andranno poi tagliati tutti a tocchetti, ma gli ultimi due in particolare dovranno essere anche speziati.

L’ananas andrà condito con un pizzico di pepe, mentre l’avocado dovrebbe essere marinato con un cucchiaino di olio, uno di limone, sale e pepe.

A questo punto non resta che assemblare l’insalata, cominciando a trasferire il riso in una ciotola abbastanza capiente.

Aggiungiamo i gamberetti e condiamo con 3 cucchiai di olio e il succo di limone avanzato prima di unire la frutta e portare in tavola.

Lettura consigliata

Non è la solita insalata di pasta fredda questo capolavoro di leggerezza con protagoniste le verdure di stagione

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te