Ecco che il fegato ci ringrazierà per esserci presi cura di lui con queste 2 tisane depurative e brucia grassi

Il nostro fegato è uno di quegli organi davvero fondamentali per la vita quotidiana. Quando si ammala, tutto diventa più complicato e ci mettiamo nelle mani della medicina. Talmente importante il fegato, da essere protagonista anche di alcuni modi di dire popolari. Quando siamo talmente arrabbiati con qualcuno, da accusarlo di farci venire mal di fegato. Ma, come avevamo specificato tecnicamente il mal di fegato non esisterebbe. Sicuramente, come ricorda la scienza, dovremmo prenderci cura del nostro fegato ogni giorno. Bevendo tanta acqua, seguendo una dieta ricca di frutta e verdura, cercando di limitare grassi e alcol, facendo attività fisica e sportiva costanti. Nonostante siano finite le fredde serate invernali, queste due tisane sarebbero particolarmente indicate proprio per aiutare il fegato nella sua opera di pulizia del nostro organismo.

Una pianta mediterranea

Ecco che il fegato ci ringrazierà per queste due tisane che lo potrebbero aiutare concretamente nell’opera di disintossicazione. Il cardo mariano è una pianta di origine mediterranea e, usata nelle sue varie forme sarebbe un vero e proprio alleato della depurazione del fegato. Come ricorda anche questo studio, il cardo mariano:

  • avrebbe capacità diuretiche e depurative;
  • ridurrebbe i livelli di colesterolo;
  • aiuterebbe il fegato a eliminare scorie e tossine.

In erboristeria e farmacia, ma sempre meglio se con consulto medico, troviamo il cardo mariano in comode capsule, in tintura e in versione tisana o decotto. Possiamo assumerlo nella classica tazza a fine cena davanti alla TV, ma anche come bibita alternativa durante la giornata. Attenzione però, che, come ricordano gli esperti, il cardo mariano potrebbe avere qualche controindicazione. Per quello sarebbe da utilizzare con presidio medico.

Ecco che il fegato ci ringrazierà per esserci presi cura di lui con queste 2 tisane depurative e brucia grassi

Siamo abituati utilizzare il carciofo sia come popolare alleato del fegato, ma anche come piacevole protagonista delle nostre tavole. Cuocendolo in maniera naturale e senza troppi condimenti, il carciofo potrebbe rivelarsi depurativo anche abbinato al piacere della tavola. E, proprio quando utilizziamo i carciofi, non buttiamo le foglie in più. Perché messe a bollire, rilasceranno dei nutrienti, ricchi di antiossidanti, minerali e vitamine, da riutilizzare per la nostra tisana. Venendo un po’ amara, potremmo aggiungerle del succo di arancia, per renderla più gustosa e nello stesso tempo ancora più salutare.

Lettura consigliata

Dovremmo smettere di consumare questi alimenti che sarebbero dei veri e propri killer della nostra salute

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te