È un’oasi di pace lontana dallo stress della città questo incantevole borgo conosciuto come il più antico d’Italia

Le tanto attese vacanze finalmente si avvicinano e tutti gli italiani sono già alla ricerca della meta ideale in cui trascorrere le meritate ferie.

Nell’attesa del viaggio estivo di una settimana o poco più, potremmo pensare ad un weekend fuori porta e soprattutto non impegnativo. Una partenza low cost, per trascorrere uno o due giorni in un luogo che racchiude relax e cultura.

Gli esperti di viaggi di ProiezionidiBorsa hanno pensato ad un borgo in una delle Regioni più belle della penisola, l’Umbria. Un piccolo Comune in Provincia di Terni, facilmente raggiungibile da chi abita al centro Italia. Stiamo parlando di Amelia, la cui nascita risale al III secolo a.C. e per questo conosciuta come la cittadina più antica di tutto lo Stivale. La sua bellezza e semplicità la rendono perfetta per chi desidera immergersi nel fascino del passato e tornare indietro nel tempo, almeno idealmente.

Vediamo quali sono le sue attrazioni principali e perché dovremmo decidere di visitarla quanto prima.

È un’oasi di pace lontana dallo stress della città questo incantevole borgo conosciuto come il più antico d’Italia

L’ingresso alla cittadina avviene attraverso la Porta romana e da qui è possibile ammirare subito i caratteristici palazzi d’epoca rinascimentale, tra cui Palazzo Petrignani.

Un altro tratto suggestivo e tipico della zona riguarda le cisterne e l’ipogeo, risalenti all’epoca romana, che rappresentavano delle vie di fuga.

Le mura poligonali, poi, e la torre campanaria dodecagonale in cima al piccolo borgo sono tra le principali attrazioni turistiche. Il teatro, il Duomo di Santa Fermina, la chiesa di San Francesco ed il convento francescano della Ss. Annunziata completano il tour culturale nella cittadina.

Accanto ai reperti storici, Amelia si distingue anche per la sua tradizione rurale, che funge da cuore pulsante di questa realtà.

Tradizione rurale e distanza dal luogo

Un esempio di questa tradizione proviene dalle numerose cantine di questo borgo, in cui si produce dell’ottimo vino da agricoltura biologica.

E cosa accompagnare ad un buon calice di rosso se non proprio i prodotti tipici della meravigliosa terra umbra? Carni e tartufo non possono certamente mancare e qui c’è sicuramente l’imbarazzo della scelta.

La distanza dal Comune di Terni è di circa mezz’ora in auto, mentre da Roma si impiegherebbe un’ora e mezza. Chi abita invece al Nord del Lazio può raggiungerlo molto più facilmente, dato che si trova quasi al confine con la regione.

È un’oasi di pace lontana dal caos urbano questa piccola terra a Sud dell’Umbria ed ecco perché potrebbe essere la nostra prossima meta da scoprire.

Approfondimento

Sembra una piscina seminaturale immersa nel verde questo splendido lago da visitare per una gita fuori porta

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te