Resiste al sole cocente questa pianta dai grandi fiori bianchi che tutti ammireranno da coltivare in vaso o giardino 

Siamo quasi a fine maggio. Le temperature di questi giorni fanno già pensare alla piena estate piuttosto che alla fine della primavera. Nonostante ciò, i lavori in orto e giardino proseguono sulla base di uno specifico calendario. Sappiamo bene che ci sono piante, fiori e colture che non apprezzano il caldo torrido. D’altro canto, però, ci sono anche varietà che amano proprio queste condizioni climatiche. Quindi, se la prossima estate vogliamo goderci un giardino traboccante di fiori, dovremmo piantare varietà ben specifiche.

La calla, un fiore dall’eleganza innata

Esistono un’infinità di fiori. Più o meno grandi. Più o meno colorati. I fiori colorati sono allegri e trasmettono gioia e solarità. Vi sono poi anche alcune varietà meno appariscenti ma più raffinate. Sicuramente, l’orchidea è un fiore molto elegante. Nonostante la sua indiscutibile bellezza, questa varietà necessita di cure particolari. Talvolta, poi, può anche andare incontro a qualche malessere che può manifestarsi, ad esempio, con foglie ingiallite o fiori che cadono. Ovviamente, con i dovuti accorgimenti, è possibile curarla, restituendole così buona salute e bellezza.

Oltre all’orchidea, un altro fiore molto elegante è sicuramente la calla. Originaria dell’Africa centrale e meridionale, il nome botanico è Zantedeschia. La specie più diffusa e meglio nota è la Zantedeschia aetiopica. Si tratta di una pianta dalle dimensioni medio grandi. Presenta lunghe foglie di un bel verde intenso. Le infiorescenze, che possono addirittura arrivare al metro di altezza, sono costituite da brattee bianche, al centro delle quali spunta uno spadice giallo.

Resiste al sole cocente questa pianta dai grandi fiori bianchi che tutti ammireranno da coltivare in vaso o giardino

Nonostante la sua algida bellezza raffinata, la calla è una pianta semplice da coltivare. Date le sue origini, ama il sole e il clima umido. Non ha quindi grossi problemi in estate. La possiamo coltivare facilmente sia in vaso che in piena terra. Come accennato, questa pianta ama il sole. Per godere di fioriture abbondanti e rigogliose, la dovremo quindi sistemare in una zona colpita dal sole diretto per tante ore al giorno. Molto importante è anche il fattore acqua. La calla ne vuole in abbondanza. La dobbiamo quindi annaffiare molto spesso. Nelle giornate più calde, procedere con anche 2 irrigazioni giornaliere. Sole e acqua a volontà sono proprio i 2 fattori fondamentali per avere una fioritura favolosa.

Altri 2 importanti consigli per la cura e la coltivazione

Rispetto alla maggior parte delle piante che teme i ristagni idrici, la calla ama l’acqua anche stagnante. Non a caso, il suo habitat ideale sarebbe nei pressi di stagni e laghetti. Per la coltivazione in vaso o terra, evitiamo di inserire nel terriccio materiale drenante, come pietre, ghiaia o argilla. Al terreno soffice e ben drenato, la calla preferisce quello ben compatto. Infine, nel caso di coltivazione in piena terra, sistemiamo la calla in una zona che si trova alla fine di una pendenza. E, comunque, mai sulla sommità di una discesa anche lieve. Questa posizione, infatti, permette alla pianta di avere il terreno umido.

Abbiamo dunque compreso che ama l’acqua anche stagnante e resiste al sole cocente questa pianta dagli elegantissimi fiori candidi.

Lettura consigliata

Se l’orchidea fa solo foglie e radici mentre i fiori faticano a sbocciare ecco 2 metodi per farla rifiorire

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te