È uno dei formaggi più sottovalutati ma contiene tanti nutrienti utili alla nostra salute

Non è vero che questi gustosi formaggi molto amati dagli italiani contengono tanto colesterolo, come potremmo pensare. Privare l’italiano di un pezzetto di formaggio durante il pasto non è cosa semplice. Considerando poi che in forma grattugiata, questo alimento è già presente almeno nel 70% delle nostre ricette. E, qui, come sempre si anima il dibattito sul famoso colesterolo che salirebbe mangiando formaggio. Ma, la scienza medica che per nostra fortuna fa passi da gigante, è sempre più concorde che non sia solo il formaggio ad alzare colesterolo e trigliceridi. Il consiglio è quello di non superare teoricamente le 3/4 assunzioni di formaggio alla settimana. Ma, se facciamo sport tutti i giorni o lavoriamo in piedi per 8 ore giorno, bruciando energie, le cose cambiano. Oggi vedremo che questo è uno dei formaggi più sottovalutati ma contiene tanti nutrienti utili alla nostra salute.

Esistono anche dei formaggi protettivi

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Grazie come dicevamo ai progressi della scienza, sarebbe stato sfatato anche il tabù che il formaggio provocherebbe il tumore. A smentire questo luogo comune, lo studio che presentiamo all’attenzione dei nostri Lettori. Addirittura, come sarà possibile leggere, gli scienziati sarebbero sempre più convinti, test alla mano, che ci siano molti formaggi in grado di proteggerci. Questo non significa assolutamente che dovremo abusare a questo punto dei formaggi, ma assumerli con piacere e moderazione, assolutamente sì.

È uno dei formaggi più sottovalutati ma contiene tanti nutrienti utili alla nostra salute

L’Italia è uno di quei Paesi al Mondo che eccelle per quantità e qualità di produzione casearia. Qualche nostro Lettore più maturo ricorderà la famosa “guerra alimentare” con la Francia negli anni ’80. Protagonisti non solo i vini, ma anche i formaggi, visto che con i cugini transalpini condividiamo il primato continentale.

Tra le eccellenze casearie nostrane, spesso dimentichiamo i formaggi caprini. Partiamo dal presupposto che il latte di capra sia più leggero e facilmente digeribile di quello vaccino. Purtroppo, tranne in certe zone montane dove questo allevamento è di casa, esiste un forte preconcetto nei confronti del latte di capra. Così come per i formaggi, probabilmente è a causa dell’odore e del sapore molto intensi. Tecnicamente il formaggio di capra contiene meno caseina rispetto ai “colleghi”. Questa sostanza proteica che spesso è la responsabile dell’aria che si forma nel nostro stomaco e della conseguente aerofagia. Sicuramente come evidenziamo nel testo scientifico allegato, la scienza alimentare considera il latte caprino e i suoi derivati come alimenti ricchi di proteine e minerali. Non meno importanti di quelli vaccini.

Approfondimento

Ecco un primo sportivo, salutare e dal gusto squisito: fusilli con pesto di zucchine e tonno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te