Come curare le unghie per averle lucide anche senza smalto

Oggi torniamo sul tema manicure. Ogni giorno si scoprono nuove tecniche, nuovi smalti di tendenza e nuovi consigli per unghie sempre al top. Tuttavia, la vita frenetica di tutti i giorni impedisce a molte donne di star dietro con costanza anche a questi dettagli. Soprattutto perché una seduta di manicure ogni 3 settimane ha un suo peso sul bilancio di fine mese. Per questi motivi, molte preferiscono lasciare le unghie al naturale, senza semipermanente, gel o nail art particolari. Per il team “mani al naturale” esistono però dei consigli molto utili per avere unghie lucide e curate anche senza smalto.

Corte o lunghe ma dall’aspetto sano

Il primo tip per unghie lucide e dall’aspetto sano è quello di avere sempre con sé una lima, o magari due. Una lima dura sarà utile per livellare le unghie e averle tutte della stessa lunghezza. Una lima più morbida (buffer 4 o 6 facce), sarò utile per lucidarne la superficie. Meglio procedere con delicatezza, per evitare di sfaldarle. Inoltre, spingendo indietro le cuticole o tagliandole (magari utilizzando prima un olio per ammorbidirle), l’unghia avrò subito un aspetto più curato.

Come curare le unghie per averle lucide anche senza smalto

Arriviamo alla tecnica sorprendente per unghie lucide e forti. La tecnica in questione arriva direttamente dall’Oriente. Parliamo della manicure giapponese, che fa tesoro di tutti i benefici delle sostanze naturali, per rendere il letto ungueale forte, resistenze e ben lucido grazie ad un film protettivo e traspirante. Questo rituale ha più di 500 anni, ed è conosciuto in tutto il Mondo. Oltre alle sostanze previste in questo tipo di manicure, sono ottime anche la lanolina, lo zinco e gli oli a base di vitamina A, E ed H.

Questa tecnica è a prova di principiante. Basta infatti limare le unghie con una lima di cartone e applicare una pasta emolliente a base di ginseng o cera d’api con una lima ricoperta di pelle di camoscio, che ci consentirà di distribuire il prodotto in modo uniforme. Questo passaggio è cruciale e andrà eseguito con estrema precisione, fino  a che l’unghia non risulterà lucida e non unta. Questo speciale massaggio migliora anche la circolazione, aumentando l’ossigenazione dei tessuti.

Cosa usare per lucidarle

Lo step successivo, prevede l’uso di una polvere a base di cera d’api e polvere di riso. Grazie alla notevole concentrazione di calcio, questa polvere miracolosa renderà l’unghia più forte e più bianca. Con questa manicure, le nostre unghie rimarranno lucide per due settimane, grazie all’azione rimpolpante della cera d’api, che stimola la rigenerazione delle cellule e la ricrescita delle unghie. Questa manicure potrebbe essere un’ottima idea per un matrimonio, da integrare alle tendenze per il trucco sposa 2022. Ora non ci resta che diffondere il verbo ed insegnare a tutte le donne meritevoli come curare le unghie per averle lucide, forti e sane, senza ricorrere a sostanze chimiche e non traspiranti.

Lettura consigliata

Come fare un fondotinta naturale coprente fai da te anche senza kit

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te