Come truccarsi dopo i 40 anni in 5 minuti per un make up naturale strepitoso senza palpebre cadenti e occhi infossati con l’abbronzatura

L’ispirazione non serve solo quando dobbiamo scegliere cosa indossare. Per scegliere il look che ci fa stare meglio e risalta il nostro corpo non basta abbinare camicie, gonne e abiti. Come per la cura degli accessori, anche il trucco è un aspetto da non sottovalutare. Il viso e le mani sono una tra le prime parti del corpo che entrano in comunicazione con l’altro. Ecco perché prendersene cura è un bigliettino da visita che può fare la differenza. Stessa cosa per il volto, dal quale si percepisce il nostro stato d’animo e, secondo alcuni studi recenti, anche la condizione fisica.

Le rughe soprattutto sono indicatori fondamentali non solo dell’età, ma anche di vizi come il fumo e anche di possibili patologie. Il make up in questo caso ci può essere d’aiuto per nascondere inestetismi e valorizzare i punti di forza. Ma come gestiamo il trucco nel periodo estivo? Come truccarsi dopo i 40 anni, quando qualche ruga ha già fatto capolino insieme ad altri segnali d’invecchiamento? Dalle tendenze della moda arrivano sempre nuove idee, ma la cosa importante è riuscire a trovare la soluzione migliore per i propri lineamenti. Nell’articolo vedremo alcune idee make up di grandi stylist rivolte a pelli non più giovanissime. In più troveremo qualche consiglio su come gestire il trucco sulla pelle brunita dal sole.

Come truccarsi dopo i 40 anni in 5 minuti per un make up naturale strepitoso senza palpebre cadenti e occhi infossati con l’abbronzatura

In estate il viso non dovrebbe mai essere riempito di trucco. Fondamentale per il benessere della pelle è che questa possa respirare ed essere libera da smog, tossine e cellule morte. Aggiungendo fondotinta, terre e altri prodotti coprenti rischiamo di impedire la traspirazione e sottolineare le rughe. Inoltre, l’abbronzatura è da considerarsi un fondo perfetto. Uno dei consigli più efficaci consiste nel soffermarsi sugli occhi e valorizzare questo tratto del viso. Niente di più semplice se si segue la regola del “lessi is more”, cioè del meno si fa meglio è. L’attenzione allo sguardo viene data da un fondo naturale e dall’uso di un eyeliner nero che sottolinei la forma dell’occhio senza appesantirlo. Quindi linee pure e sottili, adatte sia a occhi chiari che scuri.

Per aprire lo sguardo di chi soffre di borse e occhi infossati, allora, si prediligerà la tecnica dello smokey eyes. In questo caso, il grigio viene alternato al nero creando un effetto fumoso solo nella parte superiore dell’occhio. Un tocco di mascara terminerà l’opera. Il bianco è un’ottima scelta per l’estate ed è capace di aprire l’occhio grazie a un ombretto bianco o ghiaccio. Questo andrà sfumato fino alle sopracciglia, mentre il contorno dell’occhio sarà dipinto con una linea sottile nera. Usiamo un tocco di ombretto bianco all’interno dell’occhio per creare un punto luce.

Lettura consigliata

Il segreto per dimostrare sempre 10 anni in meno in 4 semplici regole

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te