Come si coltiva questo frutto estivo anche in vaso sul balcone da mangiare tutti i giorni con grandi benefici

Rimanere idratati durante l’estate è ancora più importante del solito. Oltre a bere molta acqua, uno dei modi migliori per farlo è consumare molta frutta. Pesche, albicocche, angurie e meloni sono perfetti per questo scopo, ma ci sono anche altre interessanti alternative.
Una di queste è sicuramente il mirtillo, gustosissima bacca dalle proprietà quasi magiche. Ne esistono diverse varietà. Quelle più note sono il mirtillo gigante americano, quello nero, quello blu, il mirtillo rosso e tanti altri.
Di norma crescono anche spontaneamente in climi miti, freschi. La collina e la bassa montagna sono il loro habitat ideale.

Ma perché sarebbe un vero prodigio questo buonissimo frutto da mangiare? Che benefici porta? E come si coltiva questo frutto estivo anche in vaso sul balcone?
Anzitutto si tratta di un frutto a bassissimo contenuto calorico. Inoltre è ricco di vitamine A, C ed E, oltre che di Beta Carotene, calcio, potassio, fosforo e magnesio. Utilissimo quindi d’estate quando si suda molto e c’è bisogno di reintegrare tali sostanze nutritive.
Sono note a tutti le proprietà protettive che i mirtilli hanno sul sistema cardiocircolatorio, infatti contribuirebbero a migliorare, tra le altre cose, la fragilità capillare. Sarebbero antinfiammatori naturali e aiuterebbero nei disturbi d’insufficienza venosa e cellulite, ma anche per la ritenzione idrica.
Notissime sono poi le proprietà legate alla salute degli occhi, perché con un’azione vasodilatatoria i mirtilli aiuterebbero l’afflusso di sangue e ossigeno.

Come si coltiva questo frutto estivo anche in vaso sul balcone da mangiare tutti i giorni con grandi benefici

Mangiare mirtilli tutti i giorni non produrrebbe alcun effetto negativo, se non in presenza di qualche forma allergica su cui è sempre meglio consultare il proprio medico.
Si ritiene che l’estratto di mirtillo, tuttavia, possa interferire in maniera lieve con i farmaci contro il diabete, ma anche con antiaggreganti e anticoagulanti.

Non c’è bisogno di spendere decine di euro al fruttivendolo per rifornirsi di mirtilli: basta attrezzarsi per coltivarli sul balcone di casa. A partire da 1 sola bacca si possono produrre anche più di 2 chili di mirtilli! Ecco come fare.
Prendere 1 mirtillo e schiacciarlo gentilmente tra le dita, in modo da esporre i semini. Piantarlo così com’è al centro di un vasetto con terra fresca. Innaffiare moderatamente.
Tagliare una bottiglia di plastica a metà e usarla per coprire il seme. Questo servirà per creare umidità e proteggere la piantina da insetti e parassiti. Di tanto in tanto innaffiare e rafforzare con nutrienti vegetali naturali.

In men che non si dica, crescerà una piccola piantina! Quando raggiungerà la dimensione di circa 30 cm sarà pronta per essere trapiantata in un vaso più grande o direttamente all’esterno. Con le giuste cure la pianta crescerà forte, rigogliosa e produrrà tantissimi ottimi mirtilli!

Approfondimento

Nessuno penserebbe mai di usare i mirtilli in questo modo ma il risultato è una pelle più giovane di 10 anni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te