Come riutilizzare una bottiglia di plastica o una tazza sbeccata in un riciclo creativo 

Servire il tè usando un bel servizio di porcellana è un rito antichissimo. Famosa la cerimonia del tè in Giappone o la tradizione inglese di berlo nel pomeriggio con dei biscottini.

Attenzione, se per caso si sbecca una tazza, un piattino o una bottiglia non buttiamoli, potrebbero ancora servirci per un riciclo creativo. In caso vada in frantumi, ricordiamoci che va smaltita nel secco indifferenziato. Tazze e piattini, così come altri oggetti come le bottiglie di plastica, possono essere riutilizzati in modo originale.

Perciò ecco come riutilizzare una bottiglia di plastica o una tazza sbeccata in un riciclo creativo.

Qualche idea

I piattini delle tazze da tè potrebbero servire come base per delle candele profumate. Basta sciogliere un po’ di cera sul fondo e posizionarle sopra. In questo modo il piattino servirà anche a proteggere la tovaglia o il mobile.

Se non presentano fessurazioni, possiamo utilizzarli per offrire il cibo umido ai gattini. Ricordiamo di pulire ad ogni pasto le ciotole per gli animali, come spiegato in questo articolo.

Se si mangiano pesci o molluschi, i piattini a tavola potrebbero servire per metterci pelle e gusci.

Per gli uccellini si può creare una piccola mangiatoia incollando una tazza reclinata sul piattino. Con una cordicella annodata al manico e fissata a un ramo, l’oggetto creato riempito di semi attrarrà gli uccellini.

Dentro le tazze si possono mettere fiori secchi e qualche goccia di essenza naturale. Saranno elementi d’arredo e profumatori d’ambiente.

Un’altra idea è di posizionare all’interno una palla di stoffa piena di ovatta. In questo modo avremo creato un grazioso puntaspilli.

Le tazze possono contenere anche caramelline, confetti o qualche colorato bijoux.

Come riutilizzare una bottiglia di plastica o una tazza sbeccata in un riciclo creativo

Passiamo alle bottiglie di plastica. Sarebbe meglio evitare il loro acquisto quando è possibile e buttarle sempre nel contenitore giusto per il riciclo. Se, però, vogliamo riutilizzarle, ecco qualche spunto.

Possiamo bucare un po’ quelle da 500 ml e riempirle di croccantini. Bisogna poi avvitare bene il tappo. Dovremo fare attenzione alla grandezza dei fori, deve passare lo snack. In questo modo creeremo un passatempo per i gatti. Si divertiranno a far rotolare la bottiglietta per ottenere il goloso premio.

Per ottenere degli allegri braccialetti procediamo così. Prendiamo una bottiglia di plastica e arrotoliamo del nastrocarta lungo la circonferenza. Se vogliamo ottenere un bijoux più largo, ripetiamo l’operazione nello spazio attiguo. Tagliamo, leviamo il nastrocarta e arrotondiamo i bordi con l’aiuto di un ferro da stiro. Questo non deve essere nella modalità vapore. Dopo possiamo avvolgere dei nastrini, fissandoli con colla a caldo o vinilica, e applicarvi glitter, perline, bottoni colorati. Un altro metodo è quello di colorare l’interno dei braccialetti con dello smalto per unghie.

Creiamo dei simpatici contenitori tagliando il fondo di due bottiglie. Arrotondare le sporgenze eventuali col ferro da stiro, come spiegato prima. Aprire una cerniera e incollarla lungo i bordi di entrambi i fondi. I contenitori possono essere rivestiti con stoffa e decorati con merlettini, bottoncini o altro.

Per alcuni spunti su come utilizzare le bottiglie per coltivare le piantine si consiglia di leggere “Idee utili e divertenti da realizzare per coinvolgere i bambini nel giardinaggio” .

Ecco come realizzare a costo zero oggetti utili con tazze sbeccate e bottiglie di plastica. Ricordiamocelo prima di buttare tutto nella pattumiera!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te