Come pulire i rubinetti di acciaio di cucina e bagno con questo semplice rimedio della nonna per eliminare il calcare

I rubinetti d’acciaio fanno bella presenza nelle case degli italiani da molti anni. Da almeno altrettanti, però, creano problemi per quel che concerne la pulizia. Tanto belli, quanto delicati e sporchevoli. Qualche volta si può chiudere un occhio per non vedere. Qualcuno li chiude entrambi, ma qualcun altro, al contrario, non riesce nemmeno a socchiuderne uno e vede tutto. Anche la minima macchia, il più piccolo alone.

Il nemico numero è, neanche a dirlo, è il calcare. Le gocce d’acqua si depositano sulla superficie, se non prontamente asciugate, poi, evidenziano tutta la sua presenza.

A volte non si asciuga per mancanza di tempo, altre di voglia, altre semplicemente ci sfuggono. Arriva, però, un momento in cui tutti i rubinetti si devono pulire. In questa occasione, tutti vorremmo che tornassero a splendere come nuovi.

In commercio esistono numerosi prodotti che assicurano tutto ciò. Tuttavia, talvolta, contengono sostanze particolarmente aggressive che, alla lunga, ottengono l’effetto completamente opposto. Ed è proprio qui che arriva a darci una mano la nostra cara nonna.

Colei che tutto vede e tutto sa, forte di un’esperienza secolare. Usando solo prodotti già presenti nella nostra casa, in particolare in cucina, ecco che si può cercare di realizzare il sogno di vederli tornare a splendere.

Come pulire i rubinetti di acciaio di cucina e bagno con questo semplice rimedio della nonna per eliminare il calcare

Come fare è presto detto. Basta dotarsi di aceto, bicarbonato e olio d’oliva. Nulla di più semplice da trovare in quasi tutte le cucine o le dispense della penisola. I primi due serviranno per sgrassare e pulire, il terzo, invece, per dare splendore e concludere l’opera.

Possiamo decidere di scegliere l’aceto bianco, ma anche quello rosso non è da scartare. Usiamo quello che preferiamo. Lasciamo sciogliere un paio di cucchiaini di bicarbonato e con una spugna andiamo a strofinare le superfici. Badiamo bene di usarne una che non graffi. Basterà, infatti, passarla accuratamente senza forzare molto.

Lasciamo in posa per qualche minuto, poi, con un’altra spugna, questa volta intinta solo nell’acqua, andremo a rimuovere il tutto. Asciughiamo bene con un panno in microfibra. Dopodiché, trascorsi una decina di minuti, andiamo a completare l’opera con quella che si potrebbe definire come una lucidatura.

Su un altro panno, versiamo qualche goccia abbondante di olio d’oliva e andiamo a passare tutta la superficie dei rubinetti. Lasciamo agire per una decina di minuti, quindi, con un canovaccio pulito andiamo a dare un’ultima definitiva passata.

Abbiamo visto, quindi, come pulire i rubinetti di acciaio di casa nostra, bagno, cucina e, perché no, fontana del giardino, con un semplice metodo naturale. Possiamo ripeterlo più volte nel corso della settimana, senza paura di danneggiarlo.

Ancora una volta, la nostra cara nonna ci ha dato un prezioso suggerimento e non è il solo, come anche quello per scacciare le zanzare in pochi minuti, sempre con prodotti naturali facili da trovare in casa come limone ed aceto, molto utile in questa estate torrida.

Lettura consigliata

Come pulire e sbiancare le fughe delle piastrelle creando una pasta con questi due ingredienti che tutti abbiamo in cucina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te