Come prevenire e curare alcune patologie estive ed evitare di avere problemi durante le vacanze

Durante il periodo estivo e spesso proprio quando siamo in vacanza a causa del caldo, della vita all’aperto, delle piscine, della sabbia o del mare, il rischio di infezioni aumenta sia negli adulti che nei i bambini.
In questo articolo spieghiamo come prevenire e curare alcune patologie estive per evitare di rovinarsi le tanto attese vacanze.

Il colpo di calore e di sole

Molto comune nei bambini piccoli e ne è  responsabile l’alta temperatura esterna.
Per scongiurare un colpo di calore è opportuno evitare di esporsi al sole nelle ore più calde e munirsi sempre di cappellino per proteggere il capo.
I sintomi del colpo di calore sono cefalea, febbre, nausea, irritabilità e confusione mentale.
Il colpo di sole è causato dai raggi solari e si manifesta con febbre a 38 gradi dopo una scottatura.

Infezioni della pelle

La sabbia, il mare sporco, il caldo e l’umidità sono alcune delle cause che possono procurare lo sviluppo dell’ impetigine. È un infezione che attacca principalmente i bambini ed è molto contagiosa. Si manifesta con vesciche e bolle che opportunamente trattate spariscono nel giro di quattro-otto giorni.
La cura farmacologica consiste in trattamenti locali con creme antisettiche e antibiotici.

Come prevenire e curare alcune patologie estive ed evitare di avere problemi durante le vacanze. Le micosi da piscina

Questa patologia si manifesta tra le dita dei piedi e delle mani. Si tratta di chiazze rosse, squamose che provocano prurito e fastidio.
Si diffondono spesso nelle piscine molto affollate e dove c’è scarso rispetto delle norme igieniche.
La terapia farmacologica prevede l’uso di creme antimicotiche, da utilizzare per almeno due settimane.
Per prevenirla è opportuno munirsi di ciabatte di plastica da indossare sul bordo piscina, negli spogliatoi e nelle docce.

Allergia alle punture d’insetto

La reazione allergica ad una puntura di un insetto come la zanzara, l’ape o la vespa è rossore nella zona della puntura, fastidio e dolore. Talvolta può salire anche la febbre, oppure si può avvertire un malessere generale.
La cura farmacologica consiste in pomate antistaminiche e, in caso di febbre, un semplice antipiretico.
Se dovessero comparire sintomi come disturbi respiratori, problemi cardiovascolari o gastroenterici, è opportuno rivolgersi al pronto soccorso.

Lettura consigliata

Perché mettere i piedi nell’aceto apporta notevoli benefici

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te