Come fare il pane in casa morbido e croccante e utilizzare quello raffermo

A volte rinunciamo a preparare ricette tradizionali, perché pensiamo siano troppo complicate. Altri piatti sembrano a prima vista molto semplici, ma nascondono mille insidie che possono causare risultati deprimenti. Come il pane, che le nostre nonne realizzavano in casa molto spesso, un alimento importante che non manca mai nelle tavole degli italiani. Anche se molti continuano a seguire le ricette di famiglia, non tutti ottengono la consistenza che desiderano. Può infatti capitare che il pane risulti duro o eccessivamente tenero, deludendo le nostre aspettative.

Metodi per conservare quello fresco

Se invece riusciamo a realizzare un pane come dal panettiere, non dovremmo rischiare di rovinarlo conservandolo in modo inopportuno. Per non fare seccare la crosta e la mollica, possiamo mantenerlo fresco per qualche giorno con alcuni metodi semplici. Il primo è quello più diffuso, ovvero riporlo all’interno di una busta di carta, utile a preservare il pane dall’umidità. Per averlo fresco più a lungo inseriamo la busta dentro un sacchetto di plastica, in un luogo buio e ventilato. Nell’eventualità in cui in casa ci sia molto caldo, mettiamo anche una fetta di mela o di patata. Per non sprecare grandi quantità di pane congeliamolo, in modo da usarlo nelle settimane successive. Potrebbe essere comodo tagliare già a fette o a metà i panini realizzati, che andranno conservati in sacchetti alimentari per freezer.

Come fare il pane in casa morbido e croccante e utilizzare quello raffermo

Le nostre nonne avevano le mani d’oro e fare gli impasti per loro era un gioco da ragazzi. Per evitare di commettere futili sbagli, un trucchetto potrebbe essere quello di impiegare determinate farine, visto che rappresenta l’ingrediente chiave della ricetta. La farina di grano tenero 0 sembrerebbe essere ideale per una buona riuscita, grazie anche alle quantità di proteine contenute. Per ottenere impasti elastici perfetti potremmo anche mescolare la farina di Manitoba con quella 00. Mescoliamo prima tutti gli ingredienti secchi, poi gli altri, impastiamo facendo delle pieghe che aiutano ad incorporare aria e cospargiamo di olio l’impasto. Mentre in cottura, per mantenere il giusto livello di umidità, inseriamo sul fondo una tazza colma d’acqua. Ecco come fare il pane in casa morbido e croccante con questi semplici accorgimenti.

Ammollato o al forno

La ricetta fresca ed estiva più diffusa per smaltire il pane duro e secco è quella della panzanella toscana. Non necessita di cottura, si prepara in pochi minuti e il gusto è intenso e particolare. Bisogna mettere il pane ammollo nell’acqua per qualche minuto e poi sgranarlo con le mani. Quindi aggiungiamo i pomodori, cetrioli, rondelle di cipolla rossa di Tropea, basilico, olio, sale, pepe e aceto. Se invece vogliamo realizzare un piatto unico al forno, con le lasagne di pane accontenteremo tutti i palati. Sostituiamo le fette di pane alla pasta e versiamo sopra del brodo, poi condiamo a piacere formando degli strati.

Lettura consigliata

3 ricette per farcire e condire la pinsa precotta e 3 segreti per preparare un impasto perfetto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te