Come eliminare i residui di lacca e di prodotti vari dalla piastra per capelli senza danneggiarla o graffiarla

Questo accessorio per avere sempre i capelli in ordine con la piega perfetta è diventato indispensabile. Pratico e maneggevole, ci permette di lisciare i capelli simulando la piega del parrucchiere. Ma non solo, se usato nel modo giusto può anche regalarci splendide onde morbide, per un look sensuale. Essenziale per sfoggiare il nostro stupendo long bob mosso che dona volume a tutta la capigliatura. La piastra per capelli, insomma, è davvero uno dei migliori amici di tutte le donne. Ci permette di essere sempre in ordine, anche quando scappiamo in ufficio o per un aperitivo con gli amici.

Il fatto è che per avere una piega perfetta, spesso e volentieri, applichiamo diversi prodotti sui capelli. Lo spray termoprotettore per proteggerli dal calore dell’asciugacapelli e della stessa piastra. La spuma per fissare alla perfezione i boccoli o la lacca per eliminare ogni capello fuori posto. E questo comporta inevitabilmente che residui e sporcizia si depositino sulle piastre riscaldate.

Come eliminare i residui di lacca e di prodotti vari dalla piastra per capelli senza danneggiarla o graffiarla

Ci saremo probabilmente accorte che è arrivato il momento di pulirla per diversi motivi. Forse abbiamo sentito uno strano odore mentre facevamo la solita piega. Oppure ci siamo rese conto, mentre la riponevamo, che c’era qualcosa di appiccicoso, come macchiato. È assolutamente normale che la piastra si sporchi con i vari utilizzi, non c’è da preoccuparsi. Anzi, tutti i produttori forniscono indicazioni per la pulizia nella sezione del manuale dedicata alla manutenzione. Il fatto è che, il più delle volte, il manuale d’istruzioni lo buttiamo subito via senza neanche leggerlo.

Come pulirla senza rovinarla?

Andrebbero evitati tutti i prodotti chimici o abrasivi, perché potrebbero danneggiarla. Il metodo più efficace, oltre che sicuro, è certamente quello che prevede l’utilizzo di un panno umido. Ovviamente tutte le operazioni di pulizia vanno fatte con l’elettrodomestico freddo e con la presa staccata. Inumidiamo un panno in microfibra pulito, non abrasivo e senza pelucchi, e passiamolo sulle piastre riscaldate. Usiamo dei bastoncini cotonati per i punti più difficili e asciughiamo con cura una volta finito.

Ma se abbiamo a che fare con residui appiccicosi o troppo incrostati, ecco che fare. Sempre con la piastra spenta, utilizziamo il panno umido, ma imbevuto di acqua tiepida. Passiamolo sulle piastre ancora abbastanza calde e vedremo che anche i residui più ostinati verranno via. Se vogliamo anche igienizzarla, possiamo spruzzare un po’ di alcol sul panno. O al massimo del detergente a base alcolica. Ma testiamolo prima su una piccola zona per assicurarci che sia completamente sicuro.

Ecco, quindi, come eliminare i residui di lacca in modo sicuro ed efficace. Non tentiamo con rimedi fai da te che potrebbero rovinarla irrimediabilmente. Anche se siamo tentate di usare il bicarbonato o l’acqua ossigenata, meglio evitare. La maggior parte delle piastre moderne sono molto delicate e potrebbero rovinarsi.

Approfondimento

Come scegliere la piastra perfetta tra quella a vapore e quella di ceramica

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te