Come avere un giardino fiorito meraviglioso seguendo le regole per abbinare calle, ortensie e gerani con altri fiori e fare invidia al vicino

Nella progettazione di un giardino nulla deve essere lasciato al caso. Ogni angolo deve essere creato pensando alle caratteristiche quali quantità di sole e ombra, esposizione al vento ecc. Infatti, non basta decidere di voler acquistare 10 piante di geranio e invasarle a casaccio.

Questo sempre se non si vuole che il verde abbia una durata minima e che le piante muoiano in un batter d’occhio. Purtroppo basta poco per vanificare una spesa dal vivaista a causa di posizioni, cure e accostamenti sbagliati.
Ogni specie floreale ha le sue caratteristiche che bisogna prendere in considerazione anche in base al nostro stile di vita. Se siamo pessimi pollici verdi, non acquisteremo mai varietà che hanno bisogno di molte cure.

Ma per avere un giardino perfetto, c’è un altro elemento cui fare caso ed è l’abbinamento dei fiori e dei loro colori. Come avere un giardino fiorito meraviglioso seguendo le regole degli esperti per creare macchie di colore armonioso in ogni stagione. Creando il cromatismo giusto, il nostro angolo verde acquisterà bellezza e stupirà chiunque venga in visita.

Per farlo ci si servirà la cosiddetta teoria dei colori che funziona esattamente come l’abbinamento dei colori dei capi d’abbigliamento. Tra poco scopriremo quali varietà è bene unire al bianco candido delle calle o ai colori pastello delle ortensie.

Come avere un giardino fiorito meraviglioso seguendo le regole per abbinare calle, ortensie e gerani con altri fiori e fare invidia al vicino

La teoria dei colori parte da uno schema circolare che per la prima volta venne presentato da Newton nel 1666. Ruotando questo disco, lo scienziato si rese conto che i colori si mescolavano riflettendo una luce bianca. Gli studi andarono avanti e dai 7 colori primari si ricavò tutta la scala cromatica.

Ma a cosa serve nella pratica questa scala? L’accostamento di alcuni colori è per lo sguardo un vero colpo d’occhio in negativo. Questo accostamento stridente può crearsi soprattutto in uno spazio circoscritto come può essere un vaso o un’aiuola. Pertanto è bene evitare dei contrasti sbagliati di uno o più colori, seguendo alcuni piccoli consigli.

Se pensiamo al rosso dei gerani o delle gerbere, per esempio, si abbineranno perfettamente al bianco ma anche al rosa e all’azzurro delle ortensie. Il giallo delle rose si armonizza col viola delle violette o della lavanda.

L’arancione e il giallo andranno bene in zone più ombrose e creeranno più luminosità. All’arancio non accostiamo mai tinte violacee o blu. Ecco perché anemoni, plumbago e ortensie, invece, dovrebbero essere accostate a fiori bianchi o gialli. Nel piantare le varietà vicine, teniamo anche in considerazione la stagione e i cicli di fioritura.

Lettura consigliata

Ecco gli accorgimenti per avere delle aiuole bellissime e a basso costo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te