Ci basteranno solo 2 minuti al giorno di questo esercizio che arriva dall’Oriente per dire addio al grasso addominale

Il tanto temuto momento della prova costume si sta avvicinando e non siamo riusciti a smaltire il grasso addominale accumulato in inverno? Non amiamo le palestre o non abbiamo il tempo per impostare un programma di allenamento? Nessun problema. Noi di Proiezionidiborsa dopo aver svelato il segreto per rinforzare il cuoio capelluto abbiamo scoperto anche un metodo giapponese per ridurre drasticamente il girovita. E ci basteranno solo 2 minuti al giorno di questo esercizio che arriva dall’Oriente per dire addio al grasso addominale.

La “dieta del lungo respiro”

La tecnica per perdere il grasso addominale è nata quasi per caso. Qualche anno fa un famoso attore giapponese venne messo in difficoltà da fortissimi dolori alla schiena. I medici gli consigliarono alcuni esercizi di respirazione per rinforzare la zona lombare e addominale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

L’attore si mise al lavoro e per quasi due mesi spese due minuti al giorno del suo tempo per gli esercizi. Il risultato fu sorprendente. Non solo i dolori alla schiena sparirono ma riuscì a perdere più di 10 kg e a ridurre il girovita di circa 13 centimetri.

Ci basteranno solo 2 minuti al giorno di questo esercizio che arriva dall’Oriente per dire addio al grasso addominale: come fare

Possiamo applicare anche noi la “dieta del lungo respiro”. Mettiamoci in posizione eretta e stringiamo i glutei mentre portiamo avanti un piede. Lasciamo il peso del corpo sull’altro e alziamo le braccia sopra la testa. A questo punto restiamo fermi e inspiriamo per qualche secondo.

Adesso dobbiamo buttare fuori l’aria per circa sette secondi e mentre abbassiamo le braccia proviamo a contrarre tutta la muscolatura addominale. Ripetiamo tutti i giorni per un tempo compreso tra i due e i cinque minuti.

Siamo pronti per il secondo esercizio. Allarghiamo leggermente le punte dei piedi e contraiamo la zona lombare. Dopo di che appoggiamo il palmo della mano sui muscoli addominali e il dorso dell’altra sulla schiena. Manteniamo la posizione mentre inspiriamo e contraiamo l’addome durante l’espirazione.

Se abbiamo patologie e problemi posturali più gravi è sempre meglio consultare uno specialista prima di iniziare con il ciclo di esercizi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te