Camminare avrebbe molti benefici sia per il corpo che per la mente, migliora l’umore e previene demenza e depressione

Camminare ha molti benefici sia per il corpo che per la mente. Migliora l’umore, può prevenire la depressione e la demenza e ci fa apprezzare la natura e l’ambiente circostante.

Per mantenersi in forma fisica non è necessario correre e superare i propri limiti nello sport. L’aspetto più importante è muoversi. Passare da una situazione di sedentarietà a poco esercizio può fare un’enorme differenza per corpo e anima.

Anche brevi passeggiate possono avere un impatto positivo sulla salute. Tuttavia è importante allenarsi regolarmente. Elenchiamo alcuni benefici del camminare.

Camminare avrebbe molti benefici sia per il corpo che per la mente, migliora l’umore e previene demenza e depressione

Camminare regolarmente allunga la vita. Uno studio a livello europeo con oltre 334.000 partecipanti avrebbe rilevato che anche un’attività fisica minima può ridurre il rischio di morte prematura dal 16 al 30%. Non solo potremmo avere la possibilità di vivere più a lungo se camminiamo regolarmente. L’attività fisica potrebbe anche farci sentire giovani e in grado di avere una mente più lucida.

Il secondo vantaggio sarebbe sollevare il nostro spirito e la nostra anima. Fare una passeggiata solleva il morale, anche quando non ce lo aspettiamo. È quanto emergerebbe da uno studio pubblicato su una rivista internazionale di psicologia.

Anche un’attività fisica leggera e occasionale, come camminare, potrebbe avere un effetto positivo sul nostro umore. Anche se non ne abbiamo voglia, fare una passeggiata migliorerà sicuramente il nostro umore.

Per fare delle ottime camminate bisogna utilizzare delle scarpe comode e adatte.

Altri vantaggi

Camminare avrebbe molti benefici sia per il corpo che per la mente. Fare una passeggiata significa, per esempio, staccare la mente e allontanarsi dallo stress. Allontanarci dal lavoro per un breve periodo può essere utile per risolvere i problemi dopo. Inoltre esporre gli occhi regolarmente alla luce del giorno eviterebbe la miopia.

Le passeggiate, inoltre, potrebbero alleviare e prevenire le cause della depressione. Uno studio del Robert Koch Institute ha istituito la connessione tra attività fisica e salute mentale. Questo non significa solo che fare una passeggiata ci solleverà il morale, ma avrà effetti anche durevoli sulla nostra psiche. L’esercizio fisico allevierebbe le malattie mentali che provengono dalla depressione. Secondo lo studio, l’allenamento fisico potrebbe essere efficace nella depressione quanto la terapia farmacologica.

L’ultimo effetto di una passeggiata sarebbe prevenire la demenza. Un altro studio scientifico ha  esaminato la connessione tra attività fisica e demenza. Il risultato sarebbe che l’esercizio fisico regolare può ridurre il rischio di demenza. Secondo lo studio, questo è particolarmente vero per l’Alzheimer.

Divertiamoci a camminare, dopotutto le influenze positive su corpo e anima sono state testate e provate.

Lettura consigliata

Tra Piemonte e Lombardia c’è un posto spettacolare con canyon, cascatelle e specchi d’acqua, ideale per una passeggiata con la famiglia

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te