Il segreto per camminare 30 minuti con scarpe comode

Gli antichi Romani avevano un detto: una mente sana in un corpo sano. Proprio per questo motivo praticavano lo sport e camminavano molto. Certo allora non c’erano molti mezzi di locomozione, ma le strade erano abbastanza lunghe e ben fatte. Così camminare era quasi un modo normale per spostarsi.

Potevano toccare con mano la veridicità del loro proverbio, che invitava a muoversi e non restare fermi. In questo modo non solo il corpo era in forma, ma anche la mente. È anche quanto ci insegna la medicina moderna, visto che l’attività sportiva tiene in buona salute anche il cervello. Oggi camminare per alcuni è quasi una sfida, poiché passano molto tempo fermi. Lo smart working favorisce anche questa forma di passività. Si potrebbe in estate profittare per dei cammini fra laghi e montagne d’incanto.

Una pratica che fa bene

Camminare invece apporta diversi benefici. Praticare con regolarità farebbe bene all’apparato cardiocircolatorio. Aiuterebbe a prevenire problemi grossi come ictus cerebrale, infarto del miocardio, arteriopatie periferiche degli arti inferiori.

Senza parlare di tutte quelle abitudini nocive, che provengono da uno stile di vita passivo e poco sano. Fra questi una dieta ricca di grassi saturi, il vizio del fumo e l’assenza di attività sportiva. Per prevenire i malanni sopracitati, la camminata aiuta. Lo fa anche il segreto per camminare 30 minuti con scarpe adatte, come vedremo.

Intanto camminare potenzia i muscoli e rafforza la resistenza cardiovascolare. Aiuterebbe anche ad attenuare quei fattori di rischio, che sono alla base dell’insorgenza di tali malattie. Fra questi troviamo il peso, la pressione sanguigna e il colesterolo, creando una protezione del cuore da eventuali danni.

Il segreto per camminare 30 minuti con scarpe comode

Come dicevano i Romani, non solo l’attività è benefica al corpo, ma anche alla mente. Trenta minuti di camminata al giorno aiuterebbero anche a mantenere il benessere della sfera psichica e il tono dell’umore. Si potrebbe ben dire che la camminata ha un effetto antistress, migliorando la qualità della vita.

Ci sono comunque delle regole da rispettare affinché si possa usufruire degli sperati benefici. Il segreto da conservare è di camminare in modo continuativo, senza fare pause. Il ritmo deve essere non blando e la durata va calcolata sui 30 minuti per 5 giorni a settimana.

Anche il momento della giornata in cui fare attività è importante. In estate sono preferibili le prime ore della mattinata, oppure quelle serali, in cui il caldo non si fa sentire.

Anche la scarpa è importante. La suola deve essere flessibile, non rigida né sottile. La calzatura deve avere un po’ di rialzo sul tallone e non deve risultare a tacco zero rispetto alla suola.

In ogni caso conviene sempre prima di praticare e consultarsi col proprio medico.

Lettura consigliata

Per cervello e memoria scintillanti è questa la portentosa tisana che sarebbe un valido aiuto anche contro Alzheimer, depressione e ansia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te