Attenzione perché consumare troppi estratti di frutta e verdura potrebbe causare questi problemi

Le vacanze sono finite ormai da qualche settimana e siamo tutti impegnati a lavorare. Con lo stress che abbassa le difese immunitarie e le temperature che scendono, diventa sempre più importante seguire una corretta alimentazione. Molti pensano di avere trovato in un cosiddetto super food la ricetta magica per avere una salute di ferro e ne assumono grandi quantità. Ma attenzione perché consumare troppi estratti di frutta e verdura potrebbe causare questi problemi.

I benefici degli estratti

All’interno di un’alimentazione bilanciata, gli estratti possono essere salutari. Certo, salutari devono essere prima di tutto gli ingredienti con cui li prepariamo: ortaggi e frutta freschi, di prima scelta. Gli estratti sono ricchi di vitamine, minerali, enzimi e antiossidanti. Può essere benefico consumarli ora che l’autunno è appena arrivato e il nostro metabolismo si sta abituando al cambio di stagione. Ma dobbiamo fare attenzione. Bere molti estratti, soprattutto se di frutta, non ci aiuta a stare meglio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Attenzione perché consumare troppi estratti di frutta e verdura potrebbe causare questi problemi

Se, come abbiamo detto, gli estratti (soprattutto quelli di verdura) sono ricchi di nutrienti, sono però anche poveri di fibre. Consumare estratti al posto della verdura integra è dunque una pessima idea. La fibra alimentare, infatti, ha un effetto positivo sull’intestino e nutre i batteri buoni. Inoltre, può aiutare a ridurre il rischio di tumore al colon e di malattie cardiovascolari. Una dieta equilibrata dovrebbe dunque contenere sempre una buona dose di fibre.

Meglio gli estratti di verdura

Una mela al giorno toglie il medico di torno? Anche due vanno bene. Ma consumiamone più di tre e assumeremo una dose eccessiva di zuccheri. La frutta è infatti piena di fruttosio, che si accumula nelle articolazioni causando problemi. Anche gonfiore e fermentazione sono fastidi legati a un’alimentazione troppo ricca di frutta. Preferiamo dunque gli estratti di verdura, che hanno meno zuccheri.

Neanche gli estratti di verdure sono privi di controindicazioni

Anche gli estratti di verdure, però, sono poveri di fibre. Cosa che, come abbiamo visto, è negativa per la nostra salute. Ma non solo: lo è anche per la linea. Le fibre, infatti, ci aiutano a combattere la fame, dandoci un senso di sazietà. Per di più, riducono l’assorbimento di zuccheri e grassi.  Un ulteriore problema che potremmo avere consumando troppi estratti riguarda le gengive. Non dovendo masticare, le indeboliremmo.

Il segreto è una dieta equilibrata

Dobbiamo quindi eliminare del tutto estratti di frutta e verdura? No, basta assumerli con moderazione. Gli estratti possono fornirci una dose notevole di nutrienti senza sovraccaricare l’intestino, sono dissetanti e permettono di variare la nostra dieta. Basta non sostituirli agli alimenti integri, dando in ogni caso la preferenza agli estratti di verdura. E per quanto riguarda la frutta? Possiamo usarla, insieme a zenzero e limone, per dare un tocco di sapore al nostro estratto di ortaggi. In fondo, anche il gusto vuole la sua parte.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te