Attenzione a questa pianta infestante che potrebbe rovinarci il giardino

Gli appassionati di giardinaggio sanno bene quanto difficile sia tenere in ordine e in salute il giardino. Tra insetti nocivi, parassiti, funghi e lumache gli agenti aggressori sono davvero molti. Non dobbiamo sottovalutare però il pericolo delle piante infestanti, che potrebbero arrivare nel nostro giardino e rovinarlo irrimediabilmente. Una volta che alcune piante si insediano potrebbe essere molto difficile rimuoverle, pertanto dobbiamo fare molta attenzione.

Oggi vediamo perché dobbiamo fare attenzione a questa pianta infestante che potrebbe rovinarci il giardino.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un’erba malefica che viene da Oriente

Già considerata da molti la peggior pianta invasiva del mondo, la specie di cui parleremo oggi è celebre per la velocità con cui infesta e si propaga. Questa pianta arriva dal Giappone ma ha invaso letteralmente gli altri continenti.

Giunta in Europa per essere coltivata a scopi ornamentali, la Reynoutria japonica si è diffusa a macchia d’olio, riproducendosi ad una velocità incredibile. Questa pianta, diffusissima ormai nelle nostre campagne e nei nostri boschi è anche conosciuta col nome di Poligono del Giappone o Fallopia Giapponese.

Questa pianta appartiene alla famiglia delle Polygonacee, proprio come una pianta commestibile molto diffusa come il grano saraceno.

Attenzione a questa pianta infestante che potrebbe rovinarci il giardino

Dato che questa pianta è molto diffusa e lo è praticamente in tutta Italia, dobbiamo fare molta attenzione che non arrivi anche nel nostro orto o giardino.

La diffusione così rapida e aggressiva della Reynoutria è dovuta ai suoi rizomi piccolissimi in grado di sopravvivere a lungo e di compiere lunghi viaggi.

Il modo migliore per evitare che ci invada è prevenire che si insedi, evitando di compiere spostamenti di terra da un luogo all’altro.

Una volta che si insedia, l’unica alternativa è l’eradicazione, che però può essere difficoltosa proprio per le straordinarie capacità di sopravvivenza delle radici.

Prevenire, in questo caso come sempre, è meglio che curare!

Approfondimento

Quando seminiamo e piantiamo dobbiamo prestare molta attenzione ad ogni passaggio, in questo articolo abbiamo dato qualche consiglio su che concime utilizzare per avere i migliori risultati.

Consigliati per te