Attenzione a questa nuova truffa su WhatsApp di cui ancora non si conoscono le conseguenze

Negli ultimi anni le app di messaggistica istantanea hanno di fatto sostituito i vecchi sms. Ognuno di noi ha nel proprio smartphone un programma di questo tipo. E al di là del recente successo di Telegram, WhatsApp resta l’app più scaricata in assoluto con i suoi oltre 2 miliardi di download.

Un successo globale che però ha un lato oscuro: WhatsApp è anche l’app preferita dai pirati informatici. Oggi noi di Proiezionidiborsa parleremo proprio dell’ennesimo pericolo per chi utilizza il programma. Quindi attenzione a questa nuova truffa su WhatsApp di cui ancora non si conoscono le conseguenze. Proviamo a capirne il meccanismo e a scoprire come difendersi.

L’ultima truffa WhatsApp è forse una delle più misteriose tra quelle emerse negli ultimi anni. In questi giorni molti utenti hanno ricevuto da numeri provenienti dall’estero messaggi di testo che parlavano di vacanze.

Attenzione a questa nuova truffa su WhatsApp di cui ancora non si conoscono le conseguenze

Obiettivo dei truffatori quello di ottenere la classica risposta: “scusi ma lei ha sbagliato numero”. Fin qui sembra tutto innocuo. Ma insieme al messaggio arriva anche un link su cui ci invitano a cliccare.

Fortunatamente in pochi ci cascano e le poche denunce non forniscono una base sufficiente per capire dove viene indirizzato chi clicca sul link. Ma è molto probabile che l’obiettivo dell’ennesimo tentativo di phishing su WhatsApp siano i dati personali o le coordinate bancarie degli utenti.

Come difendersi 

Sembra quasi scontato ma ovviamente il modo più semplice per difendersi da questa truffa è quello di non cliccare sul link incriminato. Magari bloccando immediatamente il numero e segnalandolo alla polizia postale.

E se temiamo altri attacchi dovremmo sempre seguire alcune semplici regole di comportamento. In primo luogo, dobbiamo diffidare sempre dai messaggi provenienti da numeri sconosciuti o scritti con errori grammaticali.

Gli hacker più abili riescono a compromettere anche i profili degli amici e a usarli per inviare link pericolosi. Se non riconosciamo lo stile di scrittura dell’amico o il messaggio ci sembra sospetto è sempre meglio non aprirlo.

Diffidiamo anche dai link che rimandano a siti famosi e affidabili. È molto difficile che i grandi nomi di internet inviino messaggi promozionali privati. Normalmente non ne hanno bisogno. Anche in questo caso è facilissimo scampare alla truffa. I link falsi sono spesso scritti male o ci re-indirizzano ad altri siti pirata.

Se vogliamo aumentare il livello complessivo di sicurezza, infine, possiamo installare un tool di cybersicurezza. Ci chiederà di aggiungere una password ulteriore per aprire WhatsApp ma aggiungerà una barriera contro gli hacker e ci aiuterà a trovare spyware nascosti.

Approfondimento

Sembra incredibile ma grazie a WhatsApp possiamo trasformare lo smartphone in una console

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te