Altro che phon e piastra, per togliere i segni delle mollette dai vestiti ecco un metodo facile e infallibile che pochi conoscono

Stendere all’aperto il bucato è la scelta migliore per averlo profumato e igienizzato. Tuttavia, una volta ritirati i panni troviamo quegli antiestetici segni lasciati dalle mollette. Ci sono tanti trucchetti per risolvere questo problema. Alcuni sono noti a tutti ma ce ne è uno che solo in pochi conoscono ed è facile e sorprendentemente efficace.

Ebbene altro che phon e piastra per togliere i segni delle mollette, meglio farsi furbi e risolvere il problema senza sforzo, vediamo come.

C’è chi usa l’asciugacapelli per togliere i segni sui panni stesi. In pratica inumidisce leggermente la parte di tessuto dove era posta la molletta adoperando uno spruzzino. Poi asciuga con il getto di aria calda aiutandosi con le mani a tendere il tessuto ed eliminare le pieghe. Qualcun altro invece adopera la piastra per i capelli. Dunque, sempre sul tessuto umido si stringe fra i braccetti della piastra, a bassa temperatura, la parte segnata. Tuttavia con questi metodi non solo si consuma elettricità ma c’è anche il rischio di rovinare il capo che si va a trattare con temperature troppo elevate. Per non dire dello spreco di tempo e la noia di effettuare questa operazione su tutte le pieghe.

Un altro sistema utilizzato dagli accaniti lettori è quello di libri. Dunque si stende su una superficie orizzontale il capo da trattare. Quindi si appoggia un libro pesante sopra la piega. Si lascia così per tutta la notte. Il peso del tomo dovrebbe far scomparire la grinza. Si devono usare libri dalla copertina rigida e se ne possono adoperare più di uno impilati. Questo metodo funziona solo in caso di segni molto superficiali e non su tutti i tessuti.

Altro che phon e piastra, per togliere i segni delle mollette dai vestiti ecco un metodo facile e infallibile che pochi conoscono

Tutti questi trucchetti implicano un impiego di tempo e di energie. Eccone invece uno che non necessita né dell’uno né dell’altro. Ebbene, la maggior parte di noi fa la doccia almeno una volta al giorno, in particolar modo con l’arrivo dei primi caldi. Dunque posizioniamo il capo che vogliamo indossare su una stampella. A questo punto portiamolo con noi in bagno. Appendiamo la gruccia nel punto più vicino alla doccia ma al sicuro da schizzi di acqua. Non ci sarà da fare null’altro che lasciare il capo appeso per una decina di minuti dopo aver terminato la doccia accertandoci che la porta rimanga chiusa. Ebbene il vapore che si diffonderà nell’aria insieme al peso del capo stesso farà in modo che il tessuto si distenda naturalmente e tutti i segni delle mollette scompariranno.

Lettura consigliata

Avevano ragione le nostre nonne ad utilizzare questi trucchetti per non avere mai più i calzini spaiati

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te