Abbinando questi cibi si sopravvive alle abbuffate e si evitano indigestioni e malesseri

Durante le feste è importante trovare un compromesso che aiuti a superare l’abbondanza di cibo. Come non accade solitamente, le tavole sono imbandite di pietanze succulente, spesso grasse o molto proteiche, accompagnate dal vino. Numerosi dolci, poi, chiudono pranzi già abbastanza calorici.

Non è necessario sentirsi in colpa, né resistere alla tentazione. I giorni di festa durano poco e non essere partecipi anche col cibo ci limita. Eppure è bene avere un rimedio che ci aiuti a superare serenamente “l’eccezione”.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Ecco che abbinando questi cibi si sopravvive alle abbuffate e si evitano indigestioni e malesseri. Niente dieta rigida per le feste, ma qualche rimedio e consiglio.

Bilanciare è meglio che limitare

Ogni alimento si caratterizza per avere un’energia diversa. Gli orientali avevano codificato molto tempo prima dell’Occidente quanto fosse importante equilibrare questi cibi. Si parla di energia yin (femminile) ed energia (yang) maschile.

Alcuni cibi, quindi, apportano energie estreme, difficili da sopportare ed espellere per l’intestino. Tali energie provengono da alimenti di natura animale come uova, carne, latticini, alcol e zucchero. Quando si consuma una quantità eccessiva di questi alimenti, si rischia di intossicare il corpo con conseguenti malesseri.

È bene che, durante le feste, non si rinunci a mangiare cibi di questo tipo. Contrariamente è necessario bilanciarli con cibi che né depotenzino l’energia.

Abbinando questi cibi si sopravvive alle abbuffate e si evitano indigestioni e malesseri

Bilanciare alimenti yin con alimenti yang è fondamentale sempre, ma diventa imprescindibile in situazioni di pranzi e cene di festa. La carne è l’alimento con più energia Yang, quindi necessita di un cibo yin per essere bilanciato. Tra questi c’è il vino. Ecco perché alla carne si accompagna solitamente il vino rosso.

Per quanto riguarda i cibi grassi, essi possono essere combattuti grazie allo zenzero. Questo aiuta a eliminare il grasso che si accumula nelle arterie e nelle vene. Esso aiuta fegato e milza a ripulirsi dalle scorie e a riattivare le funzioni vitali rallentate dell’organismo. Ad esso si può aggiungere l’azione sgrassante e digestiva del limone. Una bella tisana rinfrescherà il corpo appesantito.

Un altro ingrediente problematico è lo zucchero. Uova di pasqua, colombe, torrone, panettoni, dolci tradizionali di ogni tipo ne contengono a bizzeffe. L’energia yin dello zucchero genera problemi di varia natura, ma per una volta non succederà niente di male.

L’abbinamento migliore per ripristinare sali minerali e vitamine sottratte dagli zuccheri è la zuppa di miso. Questo alimento fermentato composto di cereali ha un sapore salato gustoso. Mangiarne diluito in una zuppa semplice di carote e cipolla permette di eliminare il gonfiore addominale, ripristinare calcio, ferro e magnesio, far perdere liquidi e grasso in eccesso.

Ancora, per disintossicarsi nei giorni a seguire sarà bene consumare molti liquidi (sotto forma di zuppe, tisane). Ad essi vanno uniti cereali integrali, tante verdure e alghe, dalla potente azione disintossicante e nutriente. Vedremo che abbinando questi cibi si sopravvive alle abbuffate e si evitano indigestioni e malesseri.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te