A cosa farebbe bene la tisana alla malva e perché dovremmo berla

malva

Uno dei momenti migliori durante l’anno è quello in cui possiamo iniziare a bere bevande calde, accoccolati sul divano. Davanti a un film, una serie tv, o dopo una cena in compagnia, è sempre piacevole scaldarsi con una buona tazza fumante.

E non stiamo parlando solo della cioccolata calda, buonissima ma di cui non dovremmo abusare. Parliamo anche di tisane, decotti, infusi e tutte quelle bevande che farebbero bene al nostro organismo.

Molte persone, infatti, sono dei veri e propri amanti delle tisane, disponibili al supermercato in tantissime varianti. Sapori, profumi e colori diversi, esistono tisane adatte a soddisfare tutti i gusti.

Le tisane si ottengono dall’infusione di parti di pianta essiccate, come foglie, fiori o cortecce. In base a quale sceglieremo di assaporare, riceveremo diversi benefici, in base agli ingredienti della tisana.

Una delle più amate in assoluto, anche per il giovamento che darebbe, è la tisana alla malva. Molti la conoscono già, ma non sanno esattamente quali siano le sue proprietà benefiche sull’organismo. Le scopriremo oggi e ne rimarremo veramente sorpresi.

Indice dei contenuti

A cosa farebbe bene la tisana alla malva e perché dovremmo berla

L’infuso di malva che arriva sulle nostre tavole deriva dalla pianta omonima, un bellissimo esemplare con caratteristici fiori viola. Per prima cosa, la malva sarebbe una grande fonte di vitamina A, ma non solo.

Oltre ad avere un buon sapore, la malva regalerebbe diversi benefici al nostro intestino. Avrebbe, infatti, proprietà parzialmente diuretiche, oltre che lassative.

In più, avrebbe anche proprietà antinfiammatorie, impiegate soprattutto nel trattamento di tosse, mal di gola e malessere respiratorio. Ecco a cosa farebbe bene la tisana alla malva, che spesso, negli infusi, troviamo anche abbinata ad altri estratti naturali.

Nonostante questi benefici, però, in presenza di particolari problematiche, è consigliabile consultare un professionista prima di consumare la suddetta tisana.

Un’ottima tisana per gonfiori e dolori addominali

Per potenziare l’effetto benefico della tisana alla malva, potrebbe essere utile abbinarvi anche le proprietà della calendula. Quest’ultima, infatti, sarebbe particolarmente valida per alleviare i dolori e i fastidi collegati alle mestruazioni.

Aiuterebbe anche in caso di ciclo irregolare e anche per ridurre eventuali fastidi del tratto gastro-intestinale. Per questo motivo, in caso di fastidi legati a queste parti del corpo, potrebbe essere utile sorseggiare un buon infuso a base di malva e calendula.

In merito a questo discorso, ecco cos’altro potrebbe essere utile. In caso di stitichezza, gonfiori addominali e bruciori di stomaco, infatti, potrebbe aiutare un ingrediente naturale ricco di antiossidanti, ottimo anche per la digestione: il cardamomo.

Lettura consigliata

Cuore e pressione sarebbero sotto controllo con questo pesce ricco di sali minerali che costa poco e che farebbe bene anche alle ossa

Consigliati per te