3 repellenti naturali da spalmare sul corpo per allontanare le zanzare

Molti non sanno che in natura esistono diversi repellenti naturali in grado di tenere lontane le zanzare. Essi hanno il vantaggio di non avere controindicazioni né effetti collaterali, nel senso che sono privi di sostanze tossiche. Quindi, per un’estate senza punture, scopriamo quali piante e oli essenziali potrebbero fare al caso nostro e sarebbero più efficaci. Ebbene, partiamo dal primo repellente naturale che è l’eucalipto citrato, da cui si estrae l’olio essenziale, che a noi interessa. Il risultato della distillazione è chiamato citriodiol, che bisogna usare con attenzione in quanto potrebbe irritare occhi e mucose. Pertanto, è consigliabile non utilizzarlo puro, perché potrebbe provocare allergie, ma aggiungerlo a un olio vegetale. Si pensi ad esempio all’olio di mandorla, di jojoba o di cocco.

Altri rimedi repellenti efficaci

Altro repellente naturale è l’olio essenziale di citronella, che è uno dei rimedi più noti contro le zanzare. Esso viene utilizzato comunemente in commercio per produrre candele e altri prodotti antizanzare. La sue efficacia è legata alla presenza di diversi composti, tra cui: eucalipto, canfora, eugenolo, linalool, citrale e citronellale. Si può utilizzare anche in maniera prolungata, senza problemi di sicurezza. Tuttavia, sarebbe consigliabile scegliere formulazioni con una concentrazione di principi attivi non superiore al 20 o 30%. Tra i 3 repellenti naturali da spalmare sul corpo, abbiamo anche l’olio di Neem, anche in questo caso utilizzato sotto forma di olio essenziale. Esso ha il vantaggio di essere efficace anche contro zecche e pulci, oltre che contro le zanzare.

3 repellenti naturali da spalmare sul corpo per allontanare le zanzare

Oltre quelli indicati, molto efficaci, abbiamo anche altri oli essenziali repellenti naturali. Essi sono: il tea tree, la lavanda, il rosmarino, la menta piperita, il geranio, il basilico, il lemongrass e il timo. Poi, abbiamo anche l’alloro, la verbena, la calendula, il shiso e l’eucalipto, coltivabili anche in giardino o sul balcone. Da essi si ricavano preziosi oli essenziali, che presenterebbero proprietà repellenti.

Come quelli in precedenza indicati, non vanno usati puri. Quindi, sarebbe opportuno provarli preventivamente su una piccola porzione di pelle, per verificarne la tollerabilità. Un modo facile per utilizzarli è usare dei diffusori di essenze o candele. In tal modo, possiamo proteggere i vari ambienti della nostra casa in maniera naturale e fai da te. Inoltre, grazie all’odore piacevole che emanano, otterremo l’ulteriore vantaggio di profumare la nostra casa. Insomma, due piccioni con una fava!

Lettura consigliata

Occhio alle punture di questi insetti e animali marini per non rovinarsi il Ferragosto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te