2 tagli di capelli dall’effetto lifting che ringiovaniscono il viso di 10 anni e che soprattutto le donne over 50 e 60 dovrebbero provare 

Impossibile non innamorarsi di questi due tagli di capelli meravigliosi, soprattutto se si vuole apparire d’un colpo più giovani e seducenti.

Le tendenze della primavera-estate 2022 si fondono con tagli conosciutissimi ed altri più innovativi. Il risultato di questa fusione di linee, scalature e proporzioni è quello di regalare un viso più fresco e luminoso. Sembra strano, eppure un taglio e un colore possono trasformare completamente l’aspetto di una donna. Basta saper riconoscere il taglio giusto per il proprio viso ed il gioco è fatto.

Mostrarsi sempre in ordine e con la chioma sempre in piega è il sogno di tantissime donne. Sicuramente, sostituire le abili mani del parrucchiere è difficile, ma non impossibile.

Dunque, ecco tutti i trucchi per una messa in piega bella come quella del parrucchiere

La lunghezza e la quantità condizionano la fluidità dei capelli che tenderanno ad appiattirsi sulla testa. Per evitare questo effetto schiacciato e dare volume ai capelli, partendo proprio dalla radice, ecco alcuni semplicissimi trucchetti da mettere subito in pratica.

Chi combatte con i capelli bianchi e usa le tinture conosce bene quanto è difficile attendere il successivo appuntamento dal parrucchiere. La ricrescita sembra comparire prima del solito e si fa fatica a trovare una soluzione veloce per coprirla. In un articolo precedente avevamo raccolto tutte le astuzie per nascondere la ricrescita e i capelli bianchi poco prima di uscire.

A questo punto, è giunta l’ora di svelare i 2 tagli di capelli dall’effetto lifting che ringiovaniscono il viso di 10 anni e che soprattutto le donne over 50 e 60 dovrebbero provare

Per un look fluido, grintoso e femminile, il taglio giusto è il mullet. D’ispirazione alle scalature vistose degli anni ’80, i mullet hair sono piaciuti tantissimo lo scorso anno. Nel 2022 continua il successo di questo taglio che sfoltisce la chioma nelle zone laterali e lascia più lunga la parte posteriore. Questo dislivello dinamico crea un effetto ottico che allunga e addolcisce i lineamenti. Dunque, il mullet è ideale soprattutto per chi ha il viso più tondeggiante.

Il blunt bob, invece, è una specie di caschetto grafico che da un “taglio netto” al tempo che passa. Sbarazzino, fresco e brioso, il blunt bob è un caschetto dalla lunghezza che arriva al massimo al mento e la sua forza sta nel fatto che non prevede scalature. Un taglio pari che ricorda le acconciature degli anni ’20. Per valorizzarlo, scegliere una piega liscia e un colore brillante perché renderanno questo taglio ancora più bello e femminile. Ideale per chi ha il viso un po’ spigoloso. In un attimo, tutto il viso sembrerà più proporzionato.

Insomma, sono da provare assolutamente questi 2 tagli di capelli dall’effetto lifting, soprattutto dopo gli anta!

Lettura consigliata

Ecco un’arma di bellezza da copiare per chi si tinge i capelli
(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te