Vietato l’uso di uno dei disinfettanti più famosi al mondo se superiore a queste percentuali

La Redazione di ProiezionidiBorsa vuole informare i suoi Lettori sulle ultime novità in tema di sicurezza e salute dei cittadini.
Infatti, importanti comunicazioni arrivano dal Regolamento (UE) 2019/1148 del 20 giugno 2019, entrato in vigore dal 1° febbraio 2021 e consultabile qui.
Tale disposizione si riferisce “all’immissione sul mercato e all’uso di precursori di esplosivi” e quindi ritenuti potenzialmente dannosi.

Tra le molteplici sostanze prese in esame, il Regolamento 2019/1148 stabilisce delle norme più restrittive per alcuni prodotti che quotidianamente vengono venduti in commercio ma che possono rivelarsi pericolosi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

L’acqua ossigenata

Classificato tra i disinfettanti più comuni e commercializzati al mondo, l’acqua ossigenata è tra le sostanze incriminate secondo gli esperti.
Scientificamente definito perossido di idrogeno, tale liquido non potrà essere venduto al pubblico se presenta una concentrazione superiore al 12% w/w.

La comune acqua ossigenata che si trova in farmacia, generalmente, viene definita come una soluzione al 3% in peso, ovvero è pari a 10 volumi. Tale valore indica che un litro di acqua ossigenata, alla stessa concentrazione, è in grado di liberare 10 litri di ossigeno.

Per capirne di più è opportuno sottolineare che, normalmente, per le analisi chimiche gli esperti parlano di concentrazione percentuale dell’acqua ossigenata, i produttori di articoli destinati all’uso domestico, invece, indicano i “volumi”.

Secondo una tabella semplificata, si possono vedere le due misure a confronto:

a) perossido di idrogeno 3% corrisponde a 10 volumi;
b) perossido di idrogeno 3,6% corrisponde a 12 volumi;
c) perossido di idrogeno 10% corrisponde a 34 volumi;
d) perossido di idrogeno 30% corrisponde a 111 volumi;
e) perossido di idrogeno 40% corrisponde a 154 volumi.

Vietato l’uso di uno dei disinfettanti più famosi al mondo se superiore a queste percentuali

La normativa, dunque, vieta la vendita destinata ai privati per l’acqua ossigenata superiore alla soglia consentita.
Un esempio è l’acqua ossigenata 130 volumi, molto utilizzata come rimedio per eliminare la muffa dai muri, pulire le superfici in legno e sostituire la classica candeggina. Una miscela che dal 1° febbraio di quest’anno non può essere più acquistata dal privato.

Tuttavia, tale sostanza potrà comunque essere acquistata dagli utilizzatori professionali ma solo se in possesso di partita IVA e con l’invio di tutti i documenti richiesti al momento dell’acquisto.

Se “Vietato l’uso di uno dei disinfettanti più famosi al mondo se superiore a queste percentuali” è stato utile ai Lettori, si consiglia anche “Attenzione a questi alimenti molto comuni ma che presentano residui chimici”.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te