Un trucco semplice, veloce ed ecologico per avere sempre tappeti profumati e puliti

Il tappeto è un accessorio d’arredo importante che rende gli ambienti di casa e di lavoro accoglienti e originali.

Sono molte le persone che amano avere in casa o in ufficio almeno un tappeto. Ma come ogni cosa bella anche il tappeto ha bisogno di molta cura. A seconda del tipo di tappeto è bene conoscere le regole per lavarlo, pulirlo e disinfettarlo.

Ad esempio, i tappeti persiani non possono essere lavati nella lavatrice di casa perché si rovinerebbero. Almeno una volta all’anno occorrerebbe portarli nelle lavanderie specializzate. E ciò anche se questa operazione può risultare un po’ costosa.

Ma nel frattempo è importante mantenere sempre freschi e puliti tutti i tappeti di casa.

Perché come le tende anche i tappeti tendono ad assorbire gli odori. E, di tanto in tanto, quindi, possono emanare cattivi odori.

Questo fastidioso inconveniente succede soprattutto quando cambia la temperatura esterna. Spesso con l’arrivo del caldo, i tappeti finiscono per puzzare.

Infatti, verso il mese di maggio si consiglia di pulirli nonché avvolgerli su stessi utilizzando della carta giornale che possa assorbire gli eventuali odori. Per poi riaprirli verso il mese di ottobre.

Per cui quest’oggi, con gli Esperti di ProiezionidiBorsa, vogliamo raccontare ai Lettori, amanti dei tappeti, un trucco semplice, veloce ed ecologico per avere sempre tappeti profumati e puliti.

Un trucco semplice, veloce ed ecologico per avere sempre tappeti profumati e puliti

Per avere sempre tappeti profumati e puliti occorre fare sostanzialmente due cose.

La prima cosa da fare è di igienizzare con una scopa elettrica a vapore i tappeti almeno una volta alla settimana.

Un rimedio ecologico ed efficace per pulire i tappeti è, infatti, il vapore. In commercio oramai sono vari gli elettrodomestici che producono vapore. Basta solo scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Poi occorre lasciare asciugare il tappeto, semmai anche all’aria aperta, qualora leggero e facilmente trasportabile.

Una volta asciutto, si consiglia di cospargere il tappeto di bicarbonato di sodio aiutandosi con una scopa affinché il bicarbonato possa entrare fino in profondità nelle fibre del tappeto stesso.

Il bicarbonato è ben noto per rimuovere i cattivi odori dalla moquette e dai tappeti.

Si consiglia di procedere con questa operazione sia sopra che sotto il tappeto. È importante che anche la parte di sotto del tappeto sia infatti igienizzata con la scopa a vapore e con il bicarbonato di sodio.

Qualora il cattivo odore non dovesse andar via, nonostante il vapore ed il bicarbonato, è necessario passare alla fase due del trattamento.

La fase due prevede una miscela di aceto bianco o aceto di mele e qualche goccia di olio di eucalipto.

La miscela deve essere nebulizzata sul tappeto e tamponata con un panno umido sia sopra che sotto il tappeto.

Con questo trucco semplice, veloce ed ecologico i tappeti saranno come nuovi, sempre profumati e puliti.

Approfondimento

https://www.proiezionidiborsa.it/3-modi-semplicissimi-per-rinnovare-un-vecchio-armadio/

Consigliati per te