Vietato farsi scappare questi 4 bonus a settembre per ricevere centinaia di euro a fondo perduto 

In queste ore stanno per scadere (o sono scaduti da poco) alcuni importanti bonus. Il riferimento è al contributo a fondo perduto c.d. “alternativo” (scade oggi), al bonus affitti (lunedì 6) e al bonus cultura (scadenza 31 agosto).

Altri tuttavia si possono ancora chiedere. In particolare, quindi, vietato farsi scappare questi 4 bonus a settembre per ricevere centinaia di euro a fondo perduto. Vediamo di quali si tratta, tra quelli rivolti esclusivamente a famiglie e privati.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Il bonus terme e il bonus rottamazione TV

Abbiamo già illustrato i dettagli di entrambi questi 2 bonus senza ISEE, e quindi disponibili per tutti. Qui ne riassumiamo brevemente i passaggi chiave.

A partire dallo scorso 23 agosto, e fino alla fine dell’anno (salvo esaurimento dei fondi stanziati), è possibile chiedere il bonus TV. Si tratta di uno sconto del 20%, con tetto massimo fino a 100 euro, per chi acquista un nuovo apparecchio adatto alle tecnologie DVB-T2.

Invece il bonus terme (chiamato anche bonus relax) consente di utilizzare un voucher fino a 200 euro per usufruire dei servizi termali.

Avvisiamo tuttavia il Lettore che al momento questo bonus non è ancora attivo. Lo sarà, infatti, a partire dalla pubblicazione dell’avviso di apertura delle prestazioni sul sito di Invitalia e Ministero dello Sviluppo Economico. In sostanza bisogna attendere la pubblicazione dell’elenco degli operatori presso cui sarà possibile spendere materialmente il voucher.

L’assegno unico (AU) ponte figli minori

In realtà non si tratta di un bonus vero e proprio, ma di una misura di sostegno voluta dal legislatore a favore delle famiglie con minori. Lo si può chiedere dal 1° luglio fino al prossimo 31 dicembre, quando entrerà in vigore l’assegno definitivo (o universale). Questo accorperà tutte le misure di sostegno oggi vigenti e semplificherà la materia.

Tuttavia, l’importanza di fare la domanda entro questo mese è legata al diritto agli arretrati. Solo le domande inoltrate entro il 30 settembre, infatti, avranno diritto anche agli assegni di luglio e agosto, oltre a quello del mese in corso.

Ricordiamo brevemente i requisiti: anzitutto la residenza in Italia e un ISEE inferiore ai 50mila euro. Poi l’avere uno o più figli minori a carico e non percepire già gli ANF (assegni per il nucleo familiare). La domanda va inoltrata direttamente sul portale dell’Ente di Previdenza, attraverso l’apposito servizio messo a disposizione. Infine ricordiamo che anche chi percepisce il reddito di cittadinanza in questi 3 casi deve presentare domanda per l’AU.

Vietato farsi scappare questi 4 bonus a settembre per ricevere centinaia di euro a fondo perduto

Il bonus vacanze è stato sicuramente uno dei bonus più richiesti del 2020 (quando è entrato in vigore), dopo i mesi bui del primo lockdown.

Precisiamo infatti che chi non ha richiesto questi bonus nel 2020 non può chiederli adesso. Mentre chi lo ha speso (perché lo ha chiesto lo scorso anno), non può chiedere un secondo voucher. In sostanza, fino alla fine dell’anno sarà ancora possibile spendere solo quelli già chiesti, ma non ancora utilizzati.

Il bonus permette di ricevere uno sconto (fino a 500 euro) sulla prenotazione e pagamento di una struttura alberghiera. Questa, tuttavia, deve avere sede sul territorio nazionale ed essere compresa tra quelle aderenti all’iniziativa del bonus vacanze.

Approfondimento

INPS erogherà 400 euro mensili a questi beneficiari anche se percepiscono reddito di cittadinanza.

Consigliati per te