Uno stratagemma furbo e rapidissimo per arrostire e spellare i peperoni

I peperoni arrostiti sono un vero jolly, si conservano bene in frigo per qualche giorno e possono essere tranquillamente congelati e cacciati al bisogno. In passato si usava farne grandi scorte per l’inverno, riempiendone i congelatori. Oggi è possibile trovarli in qualsiasi periodo dell’anno. I più attenti al risparmio però, sapranno che essendo prodotti fuori stagione possono raggiungere costi anche impegnativi. L’ideale sarebbe fare la spesa rispettando sempre la stagionalità degli alimenti. Solo così si può star certi che siano cresciuti e maturati naturalmente e in modo sano, senza l’utilizzo di sostanze chimiche. Ma non perdiamoci in divagazioni!

Ecco uno stratagemma furbo e rapidissimo per arrostire e spellare i peperoni

I peperoni sono ottimi e velocissimi come contorno all’insalata, sfilettati e conditi con aglio, olio, prezzemolo e sale. Si possono utilizzare anche per preparare involtini, salse per crostini o per realizzare squisiti condimenti per la pasta. Quindi come prepararli velocemente e senza fatica?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Uno stratagemma furbo e rapidissimo per arrostire e spellare i peperoni è la cottura in forno, un metodo che semplificherà notevolmente la vita dello/a chef. Con questo sistema infatti si possono arrostire tanti peperoni contemporaneamente sveltendo i tempi in cucina. Si sporca esclusivamente la teglia in cui sono stati poggiati e i tempi di cottura si riducono a 30 minuti circa. Non male no?

Per questo tipo di preparazione è consigliabile scegliere peperoni piuttosto carnosi, gialli e rossi, in modo che si mantengano sodi anche una volta cotti. I verdi sono un po’ meno digeribili, quindi se si è delicati di stomaco meglio evitarli. Ma vediamo come procedere.

Come arrostire i peperoni al forno

Lavare i peperoni sotto acqua corrente. Preriscaldare il forno a 220°, rivestire una teglia con carta forno e porvi i peperoni. Cuocerli per circa 30 minuti avendo cura di controllarne spesso la cottura. Girare i peperoni di tanto in tanto, con un guanto da forno, per farli abbrustolire in maniera omogenea. Per ottenere dei peperoni arrostiti turgidi e dai colori accesi è importante non farli abbrustolire eccessivamente. La pellicina che li riveste deve diventare rugosa, ammorbidirsi e trasformarsi in una pellicola trasparente. In questo modo il peperone si spellerà velocemente e manterrà un colore brillante, quindi sarà buono da mangiare e bello da vedere.

Quando saranno ben cotti, chiuderli in un sacchetto per alimenti o in una busta di carta. Se non se ne dispone, un’alternativa casereccia può essere una pentola con coperchio, l’essenziale è che non passi aria. Difatti è l’umidità che si crea all’interno della busta o del contenitore che permette alla pellicina di staccarsi velocemente. Lasciarli raffreddare per almeno un’oretta. A questo punto si potranno spellare, sarà un procedimento semplice e velocissimo. Liberarli dal picciolo, dai semini e dalle venature interne, quindi dividerli in falde o tagliarli a listarelle a seconda della preparazione scelta. Se ben freddi, potranno essere messi in un contenitore a chiusura ermetica e conservati in congelatore.

Un consiglio in più

Dopo aver illustrato come arrostire melanzane e zucchine senza griglia e senza fatica avevamo promesso di svelare i trucchi per i peperoni. Siamo stati di parola svelando uno stratagemma furbo e rapidissimo per arrostire e spellare i peperoni. Anche qui il forno è stato il nostro aiutante segreto per arrostire in modo rapido e pulito. In alternativa per chi ne dispone si può usare anche una friggitrice ad aria. Va bene per pochi peperoni e di dimensioni ridotte, ma promette in venti minuti a 200° peperoni perfetti: provare per credere.

Consigliati per te