Un’astuzia di casa per sistemare la porta che striscia per terra e tocca il pavimento

porta

Gli inconvenienti sono sempre dietro l’angolo e possono capitare anche dentro le mura di casa. Non è raro, infatti, accorgersi dello sfregare di una porta sul pavimento, senza riuscire a individuarne la ragione. Al riguardo, bisogna premettere che quest’effetto oltre a dare una sensazione sgradevole all’udito potrebbe rovinare le piastrelle. Per porvi rimedio potremmo adottare un semplice trucchetto che chiunque sarebbe capace di mettere in pratica.

Un primo rimedio del bricolage

Ci sono dei momenti in cui vorremmo rintanarci nella nostra stanza per leggere il libro che ci hanno consigliato. Eppure, quando tentiamo di chiudere la porta questa striscia per terra. Ma questo potrebbe succedere anche con l’uscio all’ingresso o con qualsiasi altro. Uno dei motivi potrebbe riguardare la rondella del cardine, consumatasi col passare del tempo. In questo caso la responsabilità potrebbe anche essere nostra, che non abbiamo effettuato una manutenzione regolare delle parti.

Per fortuna, potremmo risolvere l’inconveniente recandoci al negozio di ferramenta più vicino. Qui dovremo procurarci del grasso rosso, che ci aiuterà a lubrificare al meglio i cardini e farli funzionare. Non è un procedimento impegnativo, in quanto ne basterebbe una spruzzata una volta all’anno.

Il web svela un’astuzia di casa per sistemare la porta in poco tempo

Se la porta del bagno, del salotto o della camera da letto appena arredata sfrega, potrebbe anche essere colpa dello spostamento del cardine. Una soluzione semplice ed efficace consisterebbe nel servirsi di un banale foglio di carta vetrata. Posizioniamolo sotto la porta stessa, nel punto in cui abbiamo individuato avvenire lo sfregamento. Ora dovremo solamente muovere l’uscio avanti e indietro, tenendo ferma coi piedi la carta. In questo modo dovremmo levigare per bene il fondo e togliere la sporgenza che impediva il corretto scorrimento.

Altre operazioni fai da te possibili

Se un’astuzia di casa per sistemare la porta come quella appena mostrata non dovesse bastare, dovremmo pensare a un metodo differente. Nello specifico, potremmo cambiare o aggiungere sul perno del cardine un’ulteriore rondella. Chiediamola in negozio, chiarendo al commesso la tipologia di cui avremo bisogno. Di solito si tratta di oggetti fatti in ottone e piuttosto riconoscibili.

Nel peggiore dei casi potremmo notare i cardini ballare, tanto che potrebbe toccarci di fissarli di nuovo. Sarà dunque necessario levare le viti e applicare un po’ di mastice sui fori di queste e sull’incastro. Dopo aver atteso che la colla sia asciugata alla perfezione, potremo risistemare il cardine in questione.

Come aprire una porta con la chiave rimasta dentro

I momenti di sbadataggine non mancano, e uno di questi potrebbe portare a chiudere la porta lasciando le chiavi all’interno. Se siamo ancora fuori casa a cercare un modo per entrare, non temiamo. Possiamo rimediare in fretta, ma avremo bisogno di un pizzico di manualità. Innanzitutto, procuriamoci una lastra. Infiliamola nella porta, un po’ più sotto della serratura. Mentre la facciamo scorrere in alto fino alla molla, diamo dei colpi decisi e insistenti contro la parte inferiore della porta. Facendola vibrare, dovremmo riuscire a sbloccarla e mettere finalmente piede in casa.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te