Una valanga di profumi travolgerà il nostro balcone con queste 3 piante perenni da coltivare anche in campo aperto

Avere il giardino o il balcone ben curato e straripante di colori è il sogno di tantissime persone. Per avverarlo, però, bisogna investire tempo ed energie, non solo nella ricerca delle piante più adatte, ma anche nella loro cura. Infatti, non tutti sono capaci di star dietro al giardinaggio, pur desiderando degli spazi esterni sgargianti e ricchi di fiori. In queste situazioni ci sarebbero alcune piante più semplici da gestire, come ad esempio le piante grasse. Tuttavia, chi è già più esperto potrebbe invece iniziare a coltivare altre specie, magari anche poco conosciute, così da attirare le invidie dei vicini. Nelle prossime righe scopriremo tre bellissime piante in particolare che sarebbero perfette per questo periodo.

La prima pianta che vedremo oggi è la Viburnum Tinus. Appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae, è una bellissima pianta perenne dal portamento arbustivo e dalla folta chioma. Ideale per arricchire siepi e per creare dei muri naturali, può raggiungere anche i 4 m di altezza ed un diametro medio di 3. Possiede dei fiori di colore bianco avorio che emanano un profumo molto intenso, mentre le foglie hanno una consistenza coriacea. Si adatta a qualsiasi tipo di terreno, purché sia fresco e ben drenato, ed è molto resistente alle intemperie. In generale predilige climi temperati ed un’esposizione a mezz’ombra. Infine, bisogna specificare che i suoi frutti sono molto tossici, poiché contengono la viburnina. Quindi, bisogna aggiungere anche la Viburnum Tinus alla lunga lista di piante velenose per uomini e animali.

Una valanga di profumi travolgerà il nostro balcone con queste 3 piante perenni da coltivare anche in campo aperto

Un’altra pianta perenne che vale la pena conoscere è la lantana. Originaria dell’America e dell’Africa, anch’essa ha un portamento arbustivo ed è molto decorativa. La parte più bella di questa pianta, però, è costituita dai fiori, che sbocciano continuamente dalla primavera fino all’autunno inoltrato. Essi, durante la fioritura, tendono a cambiare spesso colore. Quindi, in alcuni giorni, potremmo vedere delle infiorescenze che presentano il colore giallo al centro ed il rosso e l’arancione nella parte esterna. In altri giorni, invece, potremmo vedere alternarsi il viola, il rosa, il bianco e così via.
Per farle crescere al meglio basterà posizionarle in un luogo riparato dai venti ed innaffiarle ogni volta che il terreno risulti troppo asciutto.

Infine, concludiamo la nostra lista con le astilbe, una specie di piante perenni provenienti dall’Asia. Dall’andamento cespuglioso e con foglie simili a felci, esse fioriscono per tutta l’estate, producendo lunghe infiorescenze bianche dall’aspetto “piumoso”. Esse crescono molto bene in zone semi ombreggiate e non temono molto il freddo. Al contrario, però, non sopportano il caldo eccessivo e, per questo, hanno bisogno di annaffiature abbondanti e regolari, soprattutto d’estate. Tuttavia, essendo molto rustiche, si adattano facilmente a qualsiasi tipo di terreno, purché sia ben sciolto, drenante e ricco di nutrienti. Quindi, coltivando queste piante, verremmo invasi da una valanga di profumi e di colori per tutta l’estate.

Approfondimento

Per avere balconi e giardini eleganti ed esotici ecco 3 fiori a crescita rapida che sono già sulla bocca di tutti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te