Una splendida pianta dai mille fiori bianchi utilizzata per abbellire i giardini di tutta Europa e scacciare le zanzare

A tutti sarà capitato di trovare una pianta o un albero bellissimo in un giardino o in un’aiuola comunale e di essere rimasti ammaliati. Il problema è che non abbiamo idea di come si chiami e di come coltivarlo. Fortunatamente adesso c’è la possibilità di usare numerose app che ci possono dare una buona idea della specie che ci troviamo di fronte. Probabilmente tra le piante che hanno attirato la nostra attenzione nel corso della nostra vita c’è la catalpa. Infatti, si tratta di una splendida pianta dai mille fiori bianchi utilizzata per abbellire i giardini di tutta Europa e scacciare le zanzare.

Aspetto e varietà

Per prima cosa, dobbiamo iniziare col dire che la catalpa è un albero. Questo può raggiungere diverse dimensioni a seconda della specie e può addirittura diventare un bonsai. Le varietà di catalpa sono due: la bignonionides e la bungei. La prima è anche chiamata albero dei sigari, è infatti una pianta tipica dell’America meridionale ed è utilizzata per la produzione di questo particolare oggetto. Raggiunge dimensioni ragguardevoli e la sua chioma diventa molto fitta. La seconda rimane di dimensioni più contenute, arrivando a un’altezza di circa 6 m.

Si tratta di una caducifoglia, che quindi perde completamente le foglie in autunno. In compenso offre una splendida fioritura proprio in questo periodo. I fiori bianchi appaiono in abbondanza ed emettono una sostanza per noi inodore ma repellente per le zanzare.

Una splendida pianta dai mille fiori bianchi utilizzata per abbellire i giardini di tutta Europa e scacciare le zanzare

La catalpa può essere facilmente acquistata nei vivai ed essere cresciuta in vaso per i primi tempi. Sarà necessario concimare il terreno tre volte all’anno con dello stallatico. La potatura invece non è essenziale.

È una pianta che adora il sole e l’acqua, ha quindi bisogno di una buona esposizione e dobbiamo innaffiarla con una buona frequenza.

Come la maggior parte degli alberi non è particolarmente sensibile alle malattie, ma dobbiamo fare attenzione ai parassiti. In particolare, il bruco della catalpa può portare la pianta alla morte. Per questo sono necessari degli antiparassitari o qualche rimedio naturale, adatto anche per altre piante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te