Un suggerimento creativo per non buttare i vecchi quotidiani e servirsene in modo utile

Chi più, chi meno, ma tutti abbiamo da qualche parte in casa cataste di quotidiani accumulati.

Mucchi già letti, ormai privi di utilizzo e fermi a imbrattarsi di polvere. Probabilmente mille volte abbiamo valutato di buttarli, eppure eccoli ancora lì… Magari abbiamo pensato che in qualche modo ci sarebbero tornati utili. Ebbene, è stata una decisione saggia, infatti pochi sanno che possiamo riciclare riviste e giornali vecchi con queste idee intelligenti e che esiste anche questo ulteriore e interessante modo.

Una tecnica da imparare

Oggi vediamo un suggerimento creativo per non buttare i vecchi quotidiani e servirsene in modo utile, applicabile semplicemente apprendendo una tecnica particolare. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è: uno stecchino per spiedini, quotidiani e colla Vinavil. Successivamente, prendiamo un foglio di giornale, apriamolo e tagliamo in orizzontale quattro strisce della medesima larghezza. Prendiamo il nostro stecchino e poggiamolo nell’angolo inferiore destro della striscia. Con un delicato gesto dell’indice, incastriamo l’angolo ripiegandolo al di sotto dello stecchino. Una volta fatto ciò, con indice e medio, premendo sulla carta, facciamo scorrere lo stecchino fino a ricoprirlo completamente. Fissiamo il lembo finale obliquo con un po’ di colla e sfiliamo lo stecchino: ecco ottenuta una cannuccia di carta.

Ci vuole un po’ di pazienza all’inizio, ma in realtà pian piano sarà più facile di quanto sembri.

Un suggerimento creativo per non buttare i vecchi quotidiani e servirsene in modo utile

Ripetiamo l’operazione illustrata precedentemente fino a quando non avremo ottenuto parecchie cannucce di carta, le sfrutteremo per realizzare un originale e capiente cestino.

Prendiamo un cartoncino, da cui ritaglieremo due forme identiche, fungeranno da base. Potranno essere tonde, quadrate o rettangolari, a seconda dei gusti. Anche le dimensioni sono a discrezione personale, dipenderà da quanto vogliamo sia grande il nostro cestino e da quante cannucce abbiamo fabbricato.

Prendiamo la prima forma e cominciamo ad incollarvi attorno la punta delle cannucce, posizionandole verticalmente lungo tutto il perimetro. Le applicheremo distanziate all’incirca di un dito tra loro.

Per fermare meglio le cannucce, incolliamo, in modo sovrapposto al cartoncino di sotto, l’altro precedentemente ritagliato.

Poniamo in piedi la prima cannuccia della base, attorno alla stessa, dopo averla fissata con la colla, cominceremo a intrecciarvi una di quelle non ancora usate. Il nostro intreccio dovrà proseguire in orizzontale lungo tutte le altre cannucce sollevate della base. Quando ormai la cannuccia che stiamo attorcigliando sarà quasi terminata, potremo allungarla incollandone un’altra nel suo foro più ampio, e così via.

Una volta soddisfatti e completati i vari giri, inferiori e superiori, fermeremo il lavoro incollando i lembi di cannuccia che avanzano. Possiamo poi fabbricare altre cannucce e realizzare anche un manico per il nostro cestino.

Inoltre, si può decidere di lasciarlo al naturale applicandoci uno smalto adatto, rinvenibile in un negozio di bricolage o fai da te. Oppure, nel medesimo posto, si può acquistare una bomboletta spray e colorarlo in abbinamento al nostro arredamento. Ed ecco che, attraverso il riciclo, avremo ottenuto un pratico cestino che accoglierà gli oggetti più disparati portando ordine nella nostra casa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te