Un pratico rimedio per eliminare i graffi nel lavandino

I lavandini in ceramica sono certamente i più utilizzati nell’arredo della cucina e del bagno. Pratici e estetici sono la scelta di tantissime famiglie. La ceramica in particolare è uno dei materiali più richiesti in questo tipo di arredamento. È infatti molto bella alla vista, non richiede particolari attenzioni e evita il formarsi di quei fastidiosi aloni dei lavelli in metallo.

Questi arredi inoltre vantano un ottimo rapporto qualità-prezzo, purtroppo però sono spesso soggetti, con l’uso, al presentarsi di macchie e graffi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Vediamo allora un pratico rimedio per eliminare i graffi nel lavandino.

Come pulire evitando i graffi

Il modo migliore per proteggere la ceramica è sicuramente evitare di graffiarlo, bisogna quindi fare attenzione ad una serie di aspetti. Per prima cosa mai utilizzare oggetti taglienti o con protuberanze che potrebbero intaccare la superficie del lavello.  Per fare un esempio, mai usare spazzole in metallo o raschietti sulla ceramica.

Se si vuole pulire evitando la formazione di graffi, basta usare una spugna in microfibra e un semplice sgrassatore con acqua calda. Nel caso le incrostazioni più ostiche non vengano via è possibile l’uso del bicarbonato di sodio, seguito da un abbondante risciacquo per non lasciare macchie. O anche riempire il tutto con acqua e aceto, lasciare agire per circa tre ore e risciacquare con cura.

Come togliere i graffi dalle ceramiche

Vediamo invece come rimediare a un danno già fatto. Un pratico rimedio per eliminare i graffi nel lavandino è il semplice uso di una mix fra sgrassante, bicarbonato, sale e succo di limone. Questo composto “fai da te va poi versato sul lato leggermente abrasivo di una spugnetta morbida e applicato con movimenti circolari sulla parte interessata.

Nel caso, invece, che il graffio sia molto profondo l’unica soluzione è l’uso di un apposito smalto. Facilmente trovabile in commercio queto prodotto va, una volta asciutto, a riempire la crepa ripristinando la ceramica mancante.

Per finire nel malaugurato caso che si sia formata una crepa troppo profonda e che ne minaccia l’integrità è consigliabile rivolgersi ad un professionista.

 

Approfondimento

Lucidare l’argento senza spendere un soldo grazie a questi tre trucchi casalinghi

Consigliati per te