Un buon sonno è importante per ricaricarci, scopriamo alcuni errori da evitare per dormire bene anche con caldo e afa

Non riusciamo a dormire quando fa caldo? Non preoccupiamoci, perché non siamo sicuramente i soli. Per molti di noi le calde notti estive significano notti insonni e ore passate a girarsi e rigirarsi nel letto.

Il caldo notturno rende difficile addormentarsi, soprattutto ora che l’Italia sta toccando punte di 40 gradi.

Ma possiamo risolvere questo problema, non certo andando a letto nudi che, al contrario di quello che si pensa, non aiuta affatto a non provare caldo.

Ci sono alcuni errori da evitare per dormire bene anche se fa caldo. Esaminiamoli.

Un buon sonno è importante per ricaricarci, scopriamo alcuni errori da evitare per dormire bene anche con caldo e afa

Innanzitutto non dovremmo fare esercizio fisico pesante prima di andare a letto. Molto più consono e conciliante con il sonno, fare una breve passeggiata, qualche esercizio di yoga delicato o stretching.

Se possiamo allenarci solo di sera, tra la fine dell’esercizio e l’inizio della notte di riposo, dovrebbero passare almeno due ore.

Non bisogna permettere che la camera da letto diventi troppo calda. Molti lasciano le finestre completamente chiuse quando fa caldo in modo che non entri all’interno. Ma non è sempre la soluzione giusta.

È particolarmente importante ventilare la stanza al mattino e alla sera.

L’umidità nella camera da letto dovrebbe essere compresa tra il 40 e il 60 percento. Se si ritiene che l’umidità sia troppo bassa, si possono posizionare contenitori di acqua fredda nella camera da letto. Oppure si può appendere un lenzuolo bagnato davanti alla finestra. Questo metodo ha anche un effetto rinfrescante.

Altri errori da non fare se si vuole dormire bene

Un buon sonno è importante per ricaricarci, ma per farlo bisogna evitare alcuni errori.

Un errore da evitare assolutamente è fare una doccia fredda prima di andare a letto. Questo tenderà a farci sudare e a farci provare ancora più caldo. La doccia deve essere fatta con acqua tiepida, che aiuta ad aprire i pori e a far fuoriuscire il calore dal nostro corpo.

Lo stesso vale per il bere: bisognerebbe evitare di bere una bevanda troppo fredda o troppo calda poco prima di andare a letto per non sudare di più. Meglio una bevanda tiepida, come una tisana.

Dovremmo anche evitare l’alcol, poiché può causare un sonno irrequieto. Per inciso, questo non si applica solo alle calde temperature estive: il consumo regolare di alcol può anche causare veri e propri disturbi del sonno a lungo termine.

Anche la cena influisce sul sonno. Se è troppo pesante e difficile da digerire, non sarà facile addormentarsi. Bisogna mangiare una cena leggera e non troppo calda.

Anche se è allettante, non dovremmo mai dormire nudi. Il motivo? Il corpo non è in grado di regolare la propria temperatura durante il sonno onirico. Il risultato è che, nonostante il caldo, potrebbe verificarsi ipotermia e quindi potremmo raffreddarci.

Se niente di tutto questo ci aiuta, potremmo riempire una borsa dell’acqua calda con acqua fredda e metterla in frigo per un po’. Dopo di che possiamo posizionarla all’estremità del letto per rinfrescare i piedi.

Ci sono anche altri consigli che, se seguiti, possono farci addormentare in soli 60 secondi.

Lettura consigliata 

Tutti vorrebbero provare più pace interiore, per questo motivo sarebbe utile seguire questi 5 consigli del metodo Grinberg

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te