Si trova in Italia questa riserva naturale fatta di distese di sale e fenicotteri rosa che non ha nulla da invidiare ai safari in Africa 

Ci sono viaggi-vacanza che nascono con l’intento di andare alla scoperta di luoghi unici e insoliti nella destinazione. Oppure che siano semplicemente lontani da casa. Per cui ci si ingegna sulle mete più esclusive e per le quali la bellezza dei posti ripaghi interamente il prezzo del biglietto.

Tuttavia, a volte vi sono angoli di paradiso di cui non siamo a conoscenza e che hanno il potere di regalare la magia e le sensazioni tipiche delle mete lontane. Le Saline di Margherita di Savoia in Puglia, per esempio, rientrano a pieno diritto in questo ristretto club delle destinazioni insolite e incantevoli.

Si trova in Italia questa riserva naturale fatta di distese di sale e fenicotteri rosa che non ha nulla da invidiare ai safari in Africa

Le saline sorgono poco a Nord di Barletta, nell’omonima provincia (BAT), e si sviluppano a ridosso del mar Adriatico. Si estendono infatti per circa 20 km, mentre nell’entroterra la profondità massima è di soli 5 km. Questo complesso naturalistico occupa all’incirca 4.500 ettari, la gran parte dei quali (4mila) ricoperti da acque.

A loro volta le acque sono suddivise in tante vasche impiegate per la produzione del sale marino. I dati ufficiali parlano di una produzione media annua di sale pari a circa 6 milioni di quintali, rendendola una tra le più grandi saline di tutto il Mediterraneo.

Tuttavia, è l’unicità e la bellezza del posto a rendere imparagonabile la destinazione. Il turista non può mancare la visita guidata (su prenotazione) alla Salina (incluso il Museo Storico delle Saline, sito in un vecchio magazzino) e alla Zona Umida.

Il percorso nella riserva naturale si snoda tra i 10 o i 20 km e lo si percorre con un mezzo proprio. Un tragitto che regalerà mille emozioni da una vasca all’altra, a seconda del particolare riflesso del cielo e del sole sull’acqua salmastra. Un caleidoscopio di colori!

Sono molte le specie avicole che svernano o vivono stabilmente in quest’habitat tutto l’anno. Tra queste, sicuramente il fenicottero rosa è la specie più ricercata dai visitatori. Vivono in colonie e sono facilmente riconoscibili grazie al loro caratteristico piumaggio.

Manco a dirlo, una distesa di sabbia fine e brunita separa le vasche delle Saline dal mare aperto. Mare, natura e archeologia industriale si fondono a meraviglia e donano al visitatore la magia tipica dei posti insoliti. Per chi non può permettersi i safari nei paesi lontani, si trova in Italia questa riserva naturale fatta di distese di sale e fenicotteri rosa.

Una Puglia da scoprire al di là del mare del Gargano o del Salento

Un altro elemento da non trascurare riguarda la posizione strategica di Margherita di Savoia. Una volta sul posto, infatti, basteranno pochi chilometri per ritrovarsi a visitare altri posti densi di fascino e magia.

Si potrebbero visitare i castelli e le cattedrali delle 3 città capoluogo di provincia, ossia Barletta, Andria e Trani.

Oppure spingersi più in là nell’entroterra fino a Castel del Monte (Andria), patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Infine citiamo un tour tra la Bassa Murgia e la Valle D’Itria, mete ricche di natura e di luoghi suggestivi. Martina Franca, Polignano a Mare, Conversano, Ostuni, Cisternino, Alberobello, sono solo alcune delle tante gemme nascoste della Puglia più profonda.

Approfondimento

Ecco dove andare in vacanza in Italia o all’estero nel 2022 secondo l’oroscopo e in base al proprio segno zodiacale

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te