Tutti pensano sempre al peperoncino ma da migliaia di anni questa spezia meno conosciuta proteggerebbe il cuore, difendendo l’intestino e avviando il metabolismo

Aglio, olio e peperoncino. Con gli spaghetti uno dei piatti più semplici e gustosi della nostra tradizione. Quando non sappiamo cosa mettere in tavola e prepariamo un piatto che piace a tutti. Senza considerare poi le virtù benefiche dei 3 ingredienti, che la scienza riconoscerebbe come benefici per la salute. L’aglio nella sua veste storica di alleato contro la pressione alta, grazie ai suoi composti di zolfo. L’olio che coi suoi acidi grassi e gli antiossidanti sarebbe un aiuto per il cuore. E, infine, il peperoncino, tra i migliori promotori della salute del cuore e del metabolismo. Eppure, da migliaia di anni c’è un’altra erba benefica, meno usata in Italia, rispetto all’Oriente e che racchiuderebbe da sola i pregi di aglio, olio e peperoncino. Tutti pensano sempre al peperoncino ma non dimentichiamoci di questa spezia. Vediamola assieme in questo articolo della nostra Redazione.

Quel suo nome che è una vera sorpresa

Se parliamo con i nostri bambini di coriandolo, pensano subito al Carnevale. Quello che intendiamo noi, invece, è una pianta antichissima e dalle grandi qualità. Particolare la sua storia millenaria e originaria dell’Asia e il suo presente così diverso. Potremmo infatti pensare alla cucina etnica orientale, ma, attualmente, tra i più grandi produttori di coriandolo al Mondo ci sono l’Olanda e la Francia. Non è un caso, ma semplicemente l’intuizione economica dell’importanza di questa sostanza. Legato alla sua origine c’è anche il suo nome che deriva dal greco e significa “cimice”. Sì, proprio quel fastidiosissimo insetto che invade le nostre case. Per gli antichi greci il coriandolo nel sapore ricordava proprio la cimice e l’odore che emana. Stranezze della storia.

Tutti pensano sempre al peperoncino ma da migliaia di anni questa spezia meno conosciuta proteggerebbe il cuore, difendendo l’intestino e avviando il metabolismo

Come ricorda però questo studio questa preziosa erba aromatica, usata come spezia, sarebbe ricchissima di fibre, vitamine, minerali e proteine. Un mix che la scienza approverebbe come alleato per:

  • la salute del cuore e della circolazione sanguigna;
  • la corretta attività del metabolismo e della digestione;
  • la lotta alle flatulenze e alle bolle di gas che si formano nello stomaco e che provocherebbero puzza e suoni maleodoranti.

Non dimentichiamoci del coriandolo, che, a onore del vero, ha anche un gusto davvero particolare. In tema di salute a tavola, ecco il nostro suggerimento finale.

Lettura consigliata

Questo cereale è poco usato e di scarsa popolarità ma riesce a controllare la glicemia e abbassare il colesterolo senza farci rinunciare al sapore vero

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te