Turisti e stranieri impazziscono per il mare mozzafiato, i cavalieri d’Italia e i fenicotteri rosa ma la scelgono per il leggendario borgo dei borghi

Programmare le vacanze estive non sempre è rilassante, soprattutto quando bisogna mettere insieme tante teste e conciliare le esigenze di tutti. Le offerte turistiche sono innumerevoli, dovunque ci si gira si trovano pubblicità con posti da favola come Caraibi, Maldive e Polinesia. Scegliere la meta ideale che accontenti tutti, ma senza essere un salasso, può sembrare impossibile.

Invece, se si cerca bene e si presta la dovuta attenzione si rimarrà sorpresi dalle innumerevoli località italiane meravigliose e dai prezzi contenuti. Si pensi che nel Comune di Quartu Sant’Elena, a circa 30 chilometri da Cagliari, ci si potrà immergere in un vero e proprio quadro naturalistico. Ovvero sulla spiaggia ciottolosa di Mari Pintau con un mare dalle mille sfumature di blu. Qui, con soli 5 euro si può affittare un lettino e trascorrervi una giornata all’insegna del relax. Ugualmente si rimarrà stupiti trovando fenicotteri rosa e spiagge borotalco in un economico paesino italiano come San Teodoro, nella provincia di Sassari assolutamente da vedere. Per chi ama la storia, il mare, l’avventura ma anche la tranquillità non potrà perdersi le meraviglie di questo borgo.

Turisti e stranieri impazziscono per il mare mozzafiato, i cavalieri d’Italia e i fenicotteri rosa ma la scelgono per il leggendario borgo dei borghi

Si tratta di un piccolo comune italiano di circa 3.000 abitanti, in provincia di Nuoro e capoluogo storico della Baronia. Ovvero Posada, nella Sardegna nord-orientale, arroccato su una rupe ai cui piedi vi è una verdeggiante valle che termina in uno splendido mare turchese. È uno dei principali paesi del Parco Naturale Regionale dell’Oasi Tepilora. Una riserva naturale dove si ritrovano lagune, dune sabbiose, sorgenti e laghi. Posada è uno dei centri più antichi della Sardegna, probabilmente fu un insediamento italico-etrusco, risalente al V-IV sec. a.C.

È un centro davvero ricco di storia, dove poter ammirare il Castello della Fava un edificio fortificato di epoca medievale. Da qui si può godere di un meraviglioso panorama della valle sottostante. Il borgo, oltre ad aver ricevuto diversi riconoscimenti tra cui quello per la partecipazione alla gara televisiva borgo dei borghi, vanta una leggenda per il suo castello. La leggenda della fava risale all’assedio Saraceno quando la genialità degli abitanti ebbe la meglio sull’assedio. Infatti grazie ad un pugno di fave fatte mangiare ad un piccione convinsero gli aggressori che ci fosse troppo benessere per avere la meglio.

L’oasi e il mare strepitoso

Inoltre si potranno fare diverse escursioni, come quella nello stagno di San Giovanni popolato da cavalieri d’Italia e fenicotteri rosa. Turisti e stranieri impazziscono per il mare mozzafiato delle sue bellissime spiagge di sabbia bianca. Come la spiaggia di Orvili, Iscraios, Due Pini, San Giovanni o la spiaggia di Su Tiriarzu.

Quest’ultima, considerata la perla di Posada, è circondata da una viva vegetazione che si estende lungo gli stagni di Longu e Tondi. È una lunga distesa di sabbia sottile dotata di tutti i servizi che dista pochissimi chilometri dal centro abitato. Questa spiaggia è adatta per chi vuole fare snorkeling e pesca subacquea.

Approfondimento

Acqua cristallina, sabbia bianca e paesaggio mozzafiato non sono ai Caraibi ma in questo paese facilmente raggiungibile senza aspettare agosto

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te