Tra Toscana e Lazio quest’affascinante paese medievale tra i borghi più belli d’Italia regala panorami indimenticabili e piatti tradizionali squisiti

In Italia la bellezza si manifesta in ogni luogo e in ogni tradizione. Da Nord al Centro fino al Sud, dalle coste bagnate dal mare alle montagne più alte, è semplice trovare panorami eccezionali. Ecco il motivo per cui il nostro Bel Paese è da sempre stato meta per turisti stranieri, specialmente artisti e scrittori. In particolare, furono le colline a ispirare grandi poeti come Camus, Goethe, Leopardi, Montale, Pascoli e tanti altri.

Le dolci linee curve delle valli incorniciate dai filari di cipressi sono una fotografia che tutti ambiscono a scattare una volta nella vita. Quella stessa terra fertile dà origine a vino e olio di altissima qualità, richiesti in tutto il Mondo. Oggi viaggeremo in quella campagna. Infatti, nasce tra Toscana e Lazio quest’affascinante paese medievale immerso nel silenzio della Maremma meridionale.

Un borgo ricco di storia, attorniato da splendidi sentieri tra boschi e campi coltivati a vite e grano. Premiato come Borgo più Bello d’Italia, lascia a bocca aperta chiunque lo visiti ed è perfetto per coloro che cercano relax, buon cibo e natura.

Tra Toscana e Lazio quest’affascinante paese medievale tra i borghi più belli d’Italia regala panorami indimenticabili e piatti tradizionali squisiti

Siamo a sud di Grosseto, vicino alle terme di Saturnia, in una piccola frazione del Comune di Manciano. Montemerano appare come in sogno e ci riporta alle epoche dei cavalieri e dei castelli. Protetta da tre cinte murarie con tre torrioni che proteggono il castello, si è mantenuta perfettamente fino ai nostri giorni.

Infatti, percorrendo le sue stupende vie lastricate in pietra possiamo trovare la Piazza dell’Antico Frantoio, del Forno e quelle che ospitano le chiese principali. La Chiesa di San Giorgio (1382) è considerata il simbolo della cristianità maremmana. Essa accoglie tesori romanici quali la statua policroma di San Pietro e il polittico di Sano Pietro e il dossale ligneo a bassorilievo dell’Assunta.

Continuando l’esplorazione, il nostro sguardo sarà rubato da scorci mozzafiato: piccole logge, archi, terrazze e per finire il palazzo degli Aldobrandeschi (oggi sede del Comune). Ma le meraviglie non sono finite, perché i dintorni di Montemerano offrono una miriade di gite fuoriporta. A soli 45 km, infatti, troviamo il Mar Tirreno e l’Argentario. Per chi cerca specchi d’acqua dolce, a 55 km troviamo il Lago di Bolsena. Come non citare, poi, Saturnia con le sue terme a solo 10 km.

Infine, non si può non accompagnare la visita culturale e naturale con dell’ottimo cibo locale. Montemerano e la sua tradizione offrono tortelli ripieni, zuppa acquacotta di verdure e legumi, carni pregiate e tutto condito col pregiato olio.

Lettura consigliata

Vacanza d’Ognissanti nella Firenze inedita in 4 economiche osterie imperdibili per gustare l’unica impareggiabile carne chianina

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te