Tanti coltivano il basilico ma pochi conoscono l’errore banale e molto comune da evitare se si vogliono avere foglie profumatissime

basilico

Il basilico può essere definito come quel tocco di classe che rende i piatti più buoni in un lampo. Le sue foglie, dal profumo inconfondibile, sono in grado di insaporire le pietanze in modo sublime. Come non innamorarsi, ad esempio, del classico pesto alla genovese? Un orgoglio italiano che ha fatto impazzire il Mondo con estrema semplicità. A tal proposito, ecco 5 trucchetti per un pesto semplicemente perfetto e che non annerisce.

Scientificamente con il nome di Ocimum basilicum, il basilico fa parte delle piante erbacee annuali e appartiene alla famiglia delle Lamiaceae.

Tanti coltivano il basilico in terra o in vaso, giacché in cucina è una vera ricchezza. Dunque, capita spesso di acquistarne una piantina e di coltivarla in casa o sul balconcino. Ma come mantenerla in vita, bella e rigogliosa il più a lungo possibile? Sicuramente, esistono delle linee guida da seguire e degli errori da non commettere.

Partiamo dalle regole base

Una volta acquistata, la piantina andrebbe trapiantata in terra o in un vaso più idoneo, magari leggermente più grande del precedente.

Il basilico ama la luce, quindi sarebbe opportuno posizionare la pianta in una zona soleggiata.

Attenzione alla concimazione. Meglio scegliere concimi poveri di azoto e, invece, ricchi di potassio.

Infine, per rinvigorire il basilico e far crescere foglie profumatissime c’è anche questo piccolo trucco, facile e veloce, che pochi conoscono.

Tanti coltivano il basilico ma pochi conoscono l’errore banale e molto comune da evitare se si vogliono avere foglie profumatissime

Chi possiede una pianta di basilico tende a raccogliere le foglie più grandi che generalmente si trovano nella parte bassa. In questo modo, si è convinti di lasciare più tempo alle foglie più piccole di crescere al meglio. In realtà, questa operazione sembrerebbe errata secondo gli esperti.

Per evitare di rovinare il basilico, si dovrebbero sempre raccogliere i ciuffetti posti in cima. Sembrerebbe, infatti, che in questo modo si aiuti la pianta a crescere al meglio. Inoltre, le foglie più piccole e tenere sono molto più profumate di quelle più grandi posizionate in basso.

Lettura consigliata 

Idea furba da copiare per conservare il basilico molto più a lungo

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te