Stop a capillari rotti che si possono rinforzare naturalmente con questi frutti deliziosi

Con l’avanzare dell’età capita di frequente che la resistenza di alcuni vasi sanguigni ceda. Questo fenomeno si verifica in particolare su gambe e cosce e crea un effetto particolarmente antiestetico che in alcune persone causa un vero e proprio disagio. Nell’ottica della prevenzione esistono degli alimenti che aiutano a ridurre questo fenomeno grazie alle proprietà specifiche che contengono. Vediamo di seguito come dire stop a capillari rotti che si possono rinforzare naturalmente con questi frutti deliziosi.

Un problema molto più che estetico

La debolezza capillare può avere differenti livelli di gravità. Nei casi più marcati i soggetti possono ricevere alcune tutele sanitarie specifiche. Lo abbiamo illustrato nell’articolo “Chi soffre di vene varicose può ottenere queste agevolazioni economico-sanitarie”.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Ai primi segnali di fragilità capillare è possibile intervenire efficacemente anche attraverso cure mirate e alimentazione. In questo senso il cibo che si sceglie di mettere nel proprio piatto può diventare un vero e proprio alleato di buona salute. Uno studio scientifico, che abbiamo recentemente riportato, ha mostrato quale stile alimentare tenda ad aumentare il rischio di malattie cardiovascolari ad esempio. I dettagli sono consultabili nell’articolo “Questi alimenti aumentano drasticamente il rischio di malattie cardiache indebolendo il sistema immunitario”.

Stop a capillari rotti che si possono rinforzare naturalmente con questi frutti deliziosi

Per prevenire la fragilità capillare, i frutti da prediligere a tavola sono quelli dalla tipica colorazione viola-blu, in particolare i frutti di bosco. Via libera a lamponi, mirtilli, ribes, fragole, more e uva spina che sono ricchi di antiossidanti e contrastano i radicali liberi. In generale, i vegetali viola-blu rappresentano dei veri e propri toccasana per ridurre il rischio di patologie cardiovascolari e tumori. Grazie alla loro composizione questi vegetali, in particolare i frutti viola, possono aumentare la resistenza dei capillari e del microcircolo.

In questi frutti sono presenti i flavonoidi, dei composti che nell’organismo umano assicurano proprietà antinfiammatorie, rinforzanti, antillergiche e antiulcera. Nei mirtilli neri, in particolare, sono presenti gli antocianosidi che intervengono sulla permeabilità dei capillari riducendo notevolmente la loro fragilità. Seguendo una dieta sana che includa anche questi alimenti, si può dunque contrastare il fenomeno dei capillari rotti e rinforzare i vasi sanguigni. Altre sostanze fondamentali per migliorare la vasoresistenza sono gli Omega-3. In un articolo precedente abbiamo illustrato come apportare all’organismo “Una miniera di Omega-3 in questi semi per prevenire malattie cardiovascolari e neurodegenerative”.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te