Sospeso tra cielo e terra e cullato tra 2 valli, ecco un meraviglioso borgo italiano che sembra un enorme serpente addormentato sul colle

C’era un tempo in cui sceglievamo vacanze e gite soprattutto in base ai passaparola, ai documentari televisivi e alle mitiche guide turistiche. Oggi il web ci porta dappertutto e in tempo reale. Una volta visitando luoghi e città, poteva capitare di scoprire delle meravigliose sorprese artistiche e culturali proprio sul luogo. Oggi è decisamente più difficile anche perché andiamo quasi tutti a leggere le recensioni degli altri visitatori. Per non rischiare di fare un buco nell’acqua e buttare via soldi nell’organizzazione di una gita che potrebbe poi rivelarsi una delusione.

La meta che suggeriamo oggi ai nostri Lettori oltre a essere estremamente affascinante, vanta anche un primato internazionale. È stata una delle primissime sedi universitarie europee. Non è una città grande e famosa, ma un meraviglioso borgo che dall’alto del suo colle aspetta i visitatori da centinaia di anni.

Una forma allungata che sembra quella di un serpente

È sempre piacevole vedere dall’alto le fotografie dei siti archeologici e storici. La bellissima Camerino, perla secolare delle splendide Marche, sembra un serpente addormentato sul colle. Sviluppatasi a cavallo delle Valli del Chienti e del Potenza, Camerino, in provincia di Macerata, ha raggiunto nella storia dei picchi di altissima celebrità. Ma come spesso accade per le località fuori dalle vie primarie, anche periodi bui. Le prime fonti storiche la vedono diventare alleata di Roma, per mano degli abitanti locali a cui deve il suo nome: i Camerti. Divenuta possedimento dei Longobardi, questa cittadina si arricchì nei secoli successivi di testimonianze culturali, artistiche e archeologiche.

Sospeso tra cielo e terra e cullato tra 2 valli, ecco un meraviglioso borgo italiano che sembra un enorme serpente addormentato sul colle

Fino a tutto il Rinascimento, grazie alla sua posizione e alla rete di strutture difensive dotate di torri e mura, Camerino è stata vitale nell’economia locale. Passa di mano tra le varie signorie, fino a diventare possedimento dello Stato della Chiesa. E, proprio sotto l’egida papale, Camerino spicca in Europa per le sue importanti lauree in:

  • Matematica;
  • Giurisprudenza;
  • Medicina;
  • Teologia.

Un centro tanto culturale quanto artistico

Fino all’arrivo di Napoleone e dei francesi, che ne ridimensionarono l’importanza, Camerino restò un vitalissimo centro culturale e artistico. A concorrere al periodo buio, purtroppo anche una serie di sismi e terremoti che la danneggiarono gravemente. Sospeso tra cielo e terra e cullato tra 2 valli, Camerino regala col suo elegante centro storico un’emozione unica e indimenticabile.  

Approfondimento

Immergersi nel blu del mare, sfiorando i faraglioni, come ammirare Capri

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te