Solo in pochi sanno cosa succede quando mangiamo l’anguria dopo le 19

L’anguria è la regina indiscussa dell’estate. È costituita per il 94% di acqua, apporta 30 calorie per 100 grammi ed è molto ricca di fibre. Queste fanno sì che dopo averne mangiato una fetta ci si sente sazi per lungo tempo. Dunque anche i più attenti alla linea possono mangiarne in quantità senza preoccupazioni. Tuttavia, non sono molte le persone che conoscono una caratteristica di questo frutto. Ebbene solo in pochi sanno cosa può succedere se mangiamo l’anguria dopo le 19.

Quando ci si sente spossati per l’afa estiva, chi riesce a resistere ad una bella fetta di anguria fredda? È, senza dubbio fra i migliori frutti per reintegrare le vitamine ed i minerali persi con la sudorazione. In questo articolo abbiamo approfondito l’argomento su cosa mangiare per ridurre la sudorazione eccessiva. L’anguria è inoltre ricca di antiossidanti, primo fra tutti il licopene a cui deve il suo colore rosso. Infine la presenza di vitamina C e di potassio depura e detossifica il nostro corpo. Queste caratteristiche rendono il frutto un ottimo alleato per combattere l’ipertensione, la ritenzione idrica ed il gonfiore alle gambe.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Solo in pochi sanno cosa succede quando mangiamo l’anguria dopo le 19

Secondo gli esperti, però  alcune nostre cattive abitudini nel consumare questo frutto possono causare problemi di salute. Vediamo cosa accade in pratica.

Generalmente mangiamo l’anguria a fine pasto e bella fredda. Questo può creare un senso di pesantezza digestiva perché tutta l’acqua contenuta al suo interno riempie lo stomaco e diluisce i succhi gastrici. Quindi la digestione si rallenta inesorabilmente.

Dunque, chi ha problemi di digestione, gastrite o colite dovrebbe mangiarla lontano dai pasti.

Il consiglio

Il momento migliore per fare una bella scorpacciata di anguria è fra le dieci e mezzogiorno. In alternativa come merenda nel pomeriggio, ma non dopo le 18. Questi sono infatti gli orari in cui il nostro metabolismo è al massimo dell’attività. Quindi i momenti migliori per godere delle proprietà di questo frutto senza appesantire o rallentare i processi digestivi.

Approfondimento

Ecco come fare il pieno di vitamine e rinfrescarci con queste due ricette pronte in un minuto

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te