Solo i più determinati accetteranno questa challenge sgonfia pancia

Il gonfiore addominale è spesso il frutto di disturbi nell’alimentazione. Altre volte, esso è la conseguenza di azioni scorrette e abitudini errate. La Redazione di ProiezionidiBorsa illustra oggi una sfida di 30 giorni, in cui lavorare su abitudini e comportamenti. È certo, solo i più determinati accetteranno questa challenge sgonfia pancia, ma i risultati saranno sorprendenti.

Una sfida di 30 giorni

Gennaio è il mese dei buoni propositi e della definizione degli obiettivi per i prossimi mesi. Questa challenge di 30 giorni serve a lavorare sul gonfiore addominale, educando chi la segue a comportamenti utili a combattere questo problema. Il gonfiore addominale provoca disagio e insicurezza ma, quando questo è il frutto di scelte sbagliate, la soluzione esiste. Consigliamo innanzitutto di provare a evitare cibi fritti per 30 giorni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Meglio prediligere metodi di cottura più sani come il vapore, la cottura in forno o in padella. Ridurre anche il consumo di latticini che, a causa della fermentazione, alimentano questo fastidio. Evitare alcool per un mese servirà a contribuire in questo miglioramento e stesso discorso anche per il fumo, il cui abuso nuoce gravemente alla salute. Praticare sport è poi fondamentale contro il gonfiore.

Buone abitudini

Solo i più determinati accetteranno questa challenge sgonfia pancia, ma i risultati ripagheranno dell’attesa e del sacrificio necessari per completarla. Consigliamo di evitare il consumo di bibite gassate e troppo zuccherate, in assoluto le peggiori nemiche del gonfiore addominale. Condurre un’alimentazione sana e varia è sempre la scelta migliore.

Poi, una delle azioni indubbiamente più difficili: evitare il più possibile lo stress. Il nostro corpo somatizza le emozioni che partono dal cervello e arrivano all’intestino in un collegamento privato davvero potente. L’organismo somatizza lo stressa attraverso problemi gastrici e intestinali; il gonfiore di stomaco è uno di questi.

Limitare, poi, il consumo di dolci, specie se zuccherati artificialmente. Mantenere anche il corpo estremamente idratato, perché l’acqua è uno sgonfia pancia naturale. Durante l’assunzione di cibi, è buona norma masticare più e più volte. Questo riduce il senso di fame e favorisce la corretta digestione dei cibi. Buona challenge ai Lettori!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te