Senza saperlo queste 4 azioni e questi 3 abitudini alimentari deperiscono fatalmente il cervello

I Lettori ci perdonino se iniziamo l’articolo con questa esperienza degna di nota per farci capire l’importanza di mantenersi giovani e attivi. Al bar della spiaggia c’era un arzillo vecchietto che giocava a scacchi sfidando i giovani. Fisico asciutto e mente sveglia con un bicchiere di spremuta di pompelmo e un’agilità mentale da far invidia a tutti. Quando ci siamo permessi di chiedergli l’età siamo rimasti basiti. “90 quest’anno” è stata la risposta cordiale e giustamente orgogliosa. I suoi segreti? Quelli che vedremo in questo articolo. Senza saperlo queste 4 azioni e questi 3 abitudini alimentari deperiscono fatalmente il cervello.

Dieta testa e movimento

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Alla fine, citando come esempio proprio il nonnino di cui sopra potremmo veramente dire che il segreto della longevità è dentro di noi. Fare attività fisica, seguire una dieta equilibrata e mantenere attiva la mente sono i 3 assi da calare in tavola.

Senza saperlo queste 4 azioni e questi 3 abitudini alimentari deperiscono fatalmente il cervello

Per confermare le nostre ipotesi citiamo uno studio della Columbia University secondo cui da giovani e da vecchi abbiamo lo stesso numero di neuroni. A fare la differenza a livello cerebrale è lo stimolo della vascolarizzazione e della connessione mentale. Quindi ricordiamoci che rappresentano le azioni alleate dell’invecchiamento precoce e della morte cerebrale:

a) non mantenere allenati cervello e memoria;

b) non dormire bene e lasciarsi andare all’ansia;

c) mangiare troppo e male;

d) fumare e bere smodatamente.

Attenzione anche alle abitudini alimentari

Abbiamo volutamente citato il succo di pompelmo scelto dal nostro protagonista iniziale. Una bevanda naturale benefica piena di vitamine e antiossidanti alleata del cervello. Ma favoriamo l’indebolimento dei neurotrasmettitori, la perdita di elasticità mentale e l’invecchiamento biologico, se noi invece:

a) assumiamo troppi zuccheri;

b) mangiamo tanti grassi e cibo spazzatura;

c) assumiamo troppi alcolici.

Ricordiamo in modo speciale che l’alcol e il suo abuso riducono la capacità di pensare ma anche di esprimersi. Sempre più ricerche collegano molti casi di Alzheimer all’abuso di alcol e alle sue potenziali minacce nei confronti delle attività cerebrali e mentali.

Approfondimento

Dormire meglio con qualche goccia di questa erba aromatica salutare e così sottovalutata

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te