Sembra uscito da un’antica cartolina questo borgo pittoresco tra i più belli d’Italia

Ogni giorno sembra quasi una copia di quello precedente. La vita scorre in un abituale quanto frenetico tran tran. Incastrati in una dimensione fatta di fuggi fuggi e stress, si seguono ritmi di una società moderna che non lascia il tempo di fermarsi.

Ciò di cui necessitiamo è una fuga da questa consuetudine, per distaccarsi dall’asfissiante quotidianità attuale. Magari trovando rifugio in un posto dove il tempo sembra quasi essersi fermato.

In vista dell’Immacolata e delle festività natalizie, potremmo approfittarne per organizzare un propizio viaggetto d’evasione. Ovviamente la scelta del posto giusto è fondamentale.

Sembra uscito da un’antica cartolina questo borgo pittoresco tra i più belli d’Italia

La nostra nazione è fantastica, poiché ricca di meraviglie in lungo e in largo, tutte varie tra loro.

Abbiamo già visto dove trascorrere un weekend da favola con i bambini per assaporare una magica atmosfera da sogno.

Ora volgeremo lo sguardo verso i borghi, spesso poco considerati rispetto alle grandi città, dove poter visitare scenografie suggestive e rilassanti.

Andremo a vedere proprio uno di questi, considerato tra i più belli del nostro Paese.

Si tratta di Poffabro, frazione del comune di Frisanco, in provincia di Pordenone. Disterrebbe dal capoluogo di provincia una mezz’ora.

Il grazioso e piccolo borgo di Poffabro sorge nel cuore della Val Corvera, a più di 500 metri sul livello del mare, nella Prealpi Carniche.

Situato in un paesaggio naturale suggestivo, in parte patrimonio del Parco regionale delle Dolomiti Friulane. Si trova proprio alle pendici del Monte Raut.

Oltre a tale aspetto, vi è da sottolinearne un altro davvero entusiasmante. Nel borgo di Poffabro, il tempo sembra quasi essersi fermato.

Si presenta infatti come il luogo di una civiltà rurale di una volta. Caratteristiche le sue abitazioni rustiche e a più piani, costruite in pietra e con inserti in legno, addossate le une alle altre.

Passeggiarvi significa tornare in un autentico passato e respirarne l’atmosfera genuina. Un incontro armonico di un’architettura semplice che ben si sposa con la natura circostante.

Altre caratteristiche da scoprire

Un luogo incantato, ancor più magico da metà dicembre a metà gennaio, poiché le sue stradine si riempiono di numerosi presepi, manufatti di svariate fogge. Si tratta dell’evento, “Poffabro, presepe tra i presepi.”

Vi sono poi diversi altri luoghi di interesse. Vi sorge uno dei centri visite del Parco Naturale Dolomiti Friulane, si tratta di una vecchia latteria che ospita aggeggi caseari dagli anni ‘30 ai ‘60.

Da vedere anche la Chiesa intitolata al patrono, San Nicolò, che si erge al di sopra di tutti gli altri edifici. Eretta nel ‘600 ma più volte rimaneggiata.

Ovviamente ad accompagnare il soggiorno, vi saranno gli ottimi e tipici piatti friulani, come il noto frico.

Per chi è in cerca di souvenir, segnaliamo inoltre la produzione di “scarpeti”, particolari pantofole in velluto lavorate a mano.

Sembra davvero uscito da un’antica cartolina questo borgo pittoresco tra i più belli d’Italia, un luogo da visitare assolutamente e in cui immergersi completamente.

Approfondimento

3 incredibili località low cost in Italia per gli amanti dello sci più uno davvero particolare

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te