Sembra incredibile ma una volta provato non si potrà più fare a meno di questo basilico speciale

Chi pensa che le piante di basilico sono tutte uguali si sbaglia.
Più volte la Redazione si è occupata di piante ed erbe aromatiche. Ad esempio, ecco l’idea furba da copiare per conservare il basilico molto più a lungo.

La Natura, però, regala anche altre tipologie di basilico in tutto il mondo, ugualmente utili in cucina ma non solo.
La pianta che vogliamo presentare oggi, è un’ottima spezia ma racchiude moltissime altre proprietà benefiche. Ed ecco perché sembra incredibile ma una volta provato non si potrà più fare a meno di questo basilico speciale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Si chiama “Tulsi” ed è un basilico definito “sacro”. Si tratta di una pianta dalle svariate proprietà benefiche. Esattamente come la mente e il classico basilico, il Tulsi appartiene alla famiglia delle Labiateae. Scientificamente, prende il nome di Ocinum sanctum o Ocimum tenuiflorum.

Ma perché questa pianta sta facendo impazzire il mondo?

Originaria dell’India questa pianta viene definita come “la regina delle erbe”. In molti Paesi è utilizzata come ingrediente per la medicina ayurvedica.

Come si presenta

Ha una forma che ricorda un cespuglio e può arrivare ad un metro d’altezza. Il profumo del Tulsi è spettacolare. Un mix perfetto tra limone, menta e liquirizia.

Esistono più varietà di questa pianta straordinaria. Le più comuni sono:
a) Krishna tulsi, con fiori viola chiaro e foglie che vanno dal verde al violaceo;
b) Shri o ram tulsi, dalle foglie verdi e lucenti;
c) Vana tulsi, con fiori bianchi e foglie verdi.

Il Tulsi non è così comune in Italia ma viste le innumerevoli proprietà cresce sempre di più il numero delle persone che vogliono questa specie di basilico in casa. È possibile, infatti, coltivarlo anche sui territori italiani, soprattutto nelle Regioni in cui il clima è più caldo e umido.

Proprietà

Gli esperti hanno calcolato che in 100 g di basilico sacro essiccato si trovano:
a) 256 calorie;
b) 2,9 g di grassi;
c) 21,1 g di carboidrati;
d) 17,4 g di proteine;
e) 4,4 g di zuccheri;
f) 37,9 g di fibre;
g) 0,05 g di sodio;
h) 0,6 g di acidi grassi saturi.

Dunque, il suo basso contenuto di grassi e zuccheri permette un uso senza sensi di colpa.
Inoltre, sono presenti anche le vitamine A, C e K, oltre che diversi sali minerali come il calcio, il potassio e il magnesio.
Ma non è finita qui, gli esperti attribuiscono al basilico sacro anche molti principi attivi come oli essenziali e antiossidanti e il potere di essere un potente antistress, antibatterico e antinfiammatorio naturale.

Per acquistarla basta richiedere ai negozi specializzati ma anche in rete trovare il basilico sacro è un gioco da ragazzi.

Ed ecco perché sembra incredibile ma una volta provato non si potrà più fare a meno di questo basilico speciale.

Consigliati per te