Non pensiamo mai a pulirle e disinfettarle ma sono piene di germi e le usiamo tutti i giorni, ben più di una volta al giorno

Quando si parla di pulizia si tende a pensare alle principali superficie di casa: pavimenti, top cucina, tavoli etc… E ci concentriamo principalmente su determinate stanze come bagno e cucina.

In realtà, polvere, germi e batteri si posano ovunque, anche su oggetti impensabili. Oggetti che purtroppo ignoriamo in termini di pulizia ma che, oltre a sporcarsi facilmente, sono un pericolosissimo veicolo di batteri perché li maneggiamo quotidianamente.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il caso più classico è quello delle chiavi di casa. Non pensiamo mai a pulirle e disinfettarle ma sono piene di germi e le usiamo tutti i giorni, ben più di una volta al giorno!

Vediamo allora di correre ai ripari.

Perché è importante lavare le chiavi di casa

Le chiavi sono tra gli oggetti più pieni di batteri. Le maneggiano tante persone, vengono a contatto con molte superfici e spesso cadono, entrando in contatto con superfici sporche o comunque non igienizzate.

Disinfettare le chiavi

L’ideale sarebbe pulire e disinfettare le chiavi tutti i giorni, magari la sera, quando si è tornati definitivamente a casa.

Basta utilizzare semplicemente acqua calda e sapone antibatterico. In alternativa, va benissimo anche spruzzare un po’ di acqua ossigenata, dell’alcol denaturato o della candeggina diluita direttamente sulle chiavi.

Igienizzazione più profonda

I consigli sopra spiegati sono rapidi e vanno bene per tutti i giorni. Ogni tanto (magari una volta alla settimana), sarebbe bene procedere con una disinfezione più profonda. Ecco come fare:

a) togliere le chiavi dal portachiavi, lasciando quindi da parte telecomandi, pendagli e oggetti decorativi vari;

b) riempire una ciotola con una soluzione di acqua tiepida e qualche goccia di detersivo per piatti;

c) immergere nella soluzione le chiavi e smuoverle per bene;

d) utilizzando un vecchio spazzolino da denti pulire lo sporco o i detriti depositati nelle scanalature e nelle fessure;

e) agitare ancora le chiavi, questa volta in una ciotola di acqua pulita;

f) asciugare accuratamente con un panno o un asciugamano.

Ruggine

Abbiamo visto che non pensiamo mai a pulirle e disinfettarle ma sono piene di germi e le usiamo tutti i giorni, ben più di una volta al giorno! Ma non è ancora finita, perché le chiavi possono essere anche arrugginite. In questo caso, immergerle per 30 minuti in una soluzione costituita da metà acqua e metà aceto bianco. Strofinare via la ruggine utilizzando sempre il vecchio spazzolino. Risciacquare con acqua corrente e asciugare.

Ripetere l’operazione finché la ruggine non sarà scomparsa.

Consigliati per te