Sembra incredibile ma molti coltivano il basilico senza sapere che le sue foglie profumate sono perfette per combattere questi fastidiosi disturbi

Il basilico è una pianta annuale presente in quasi tutte le case, coltivata come pianta aromatica.

Questa pianta dalle foglie molto profumate è frequentemente utilizzata in cucina per insaporire diversi piatti. Il basilico, di solito, viene utilizzato fresco e aggiunto al cibo poco prima di servire il tutto in tavola. Questo perché, se cotto, il suo sapore risulterà molto attenuato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come si scriveva, gli usi del basilico sono innumerevoli. Tra quelli più conosciuti ci sono il pesto ligure o abbinato a pasta, pomodori, insalate.

Oltre al famoso utilizzo in cucina, il basilico è utilizzato da tempo immemore anche come rimedio erboristico per diversi fastidi.

In erboristeria verranno utilizzati sia fiori che foglie. Per quanto riguarda i fiori dovranno essere raccolti all’inizio della fioritura. Le foglie, invece, potranno essere raccolte sino all’autunno anche se perderanno parte del loro aroma.

I fiori e le foglie, poi, potranno essere essiccate ma, così facendo, perderanno una parte delle loro proprietà.

Il basilico, infatti, è utilissimo come rimedio naturale per tantissimi disturbi, proprio come ci hanno insegnato le nonne.

Tra questi tratteremo l’ansia, la cattiva digestione, l’insonnia e la micidiale emicrania.

Sembra incredibile ma molti coltivano il basilico senza sapere che le sue foglie profumate sono perfette per combattere questi fastidiosi disturbi.

Insonnia

Chi soffre di insonnia e ha già provato tutti i metodi per allontanare questo fastidioso disturbo potrebbe provare il basilico.

Basterà creare una miscela utilizzando dieci grammi di foglie da lasciare in infusione per cinque minuti in una tazza con acqua bollente. Prima di berlo, circa mezz’ora prima di mettersi a letto, bisognerà filtrare il tutto e lasciare intiepidire. Se si preferisce più dolce si potrà addolcire con un po’ di miele.

Ansia

Il basilico è poi utilissimo anche per combattere stati di ansia e nervosismo. Si utilizzeranno però i fiori e non le foglie.

Prendere dieci grammi di fiori e metterli in infusione in mezzo litro di acqua bollente per circa dieci minuti. Filtrare il tutto e lasciare intiepidire, se si vuole addolcire con del miele e assumere due tazze al giorno dopo i pasti.

Cattiva digestione

Se, dopo un lauto pasto si avvertono fastidi durante la digestione si potrà utilizzare questa aromatica per cercare di migliorarla.

Sarà sufficiente mettere in infusione cinque grammi di foglie in una tazza con acqua bollente, filtrare e bere tiepido e non dolcificato.

In alternativa si potrà impregnare una zolletta di zucchero con una goccia dell’essenza del basilico  dopo i pasti.

Emicrania

Infine, chi soffre di emicrania dovrà mettere su una zolletta di zucchero una goccia di essenza.

La zolletta dovrà essere assunta circa una ventina di minuti prima di mettersi a tavola.

Ecco, quindi perché anche se sembra incredibile molti coltivano il basilico senza sapere che le sue foglie profumate sono perfette per combattere questi fastidiosi disturbi.

Per imparare a coltivare il basilico in maniera innovativa si consiglia questa lettura.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te