Sembra banale e strano perché non è sgridandolo ma con queste 5 regole d’oro che abitueremo il cane a fare i bisogni fuori casa

Appena adottiamo un cucciolo, per il quale abbiamo suggerito i nomi più ricercati e simpatici, il nostro cuore trabocca di gioia e tenerezza. Tutte le nostre attenzioni si concentrano su di lui. Passeremmo l’intera giornata a coccolarlo e a giocarci.

Ecco però che succede qualcosa che rompe il nostro quadretto di armonia. Il cane ha appena fatto i suoi bisogni dentro casa. Oltre al pavimento, potrebbe aver sporcato anche qualche altra cosa, come un tappeto o un mobile.

Sembra banale e strano perché non è sgridandolo ma con queste 5 regole d’oro che abitueremo il cane a fare i bisogni fuori casa

Non è certo piacevole trovare l’urina o le feci del cane in casa. Questa situazione potrebbe a volte anche innervosirci, ma è bene precisare da subito che sarebbe inutile sgridarlo. A tal proposito potrebbe essere utile nelle nostre interazioni con lui conoscere i significati della coda del cane che non tutti sanno interpretare per capirne le emozioni.

Sarebbe ingiusto rimproverarlo perché per il cane è normale, in più non ci porterebbe a nulla. Siamo noi a doverlo educare e abituare a fare i bisogni altrove. È andata così, non ci resta che pulire. Facciamolo con prodotti che facciano andare via l’odore così che non identifichi quel punto della casa come bagno. Ma provvediamo a educarlo per far sì che la possibilità che ciò si verifichi di nuovo diventi sempre più rada fino a poter scomparire.

Ecco le regole da seguire

Per abituare il cane dobbiamo concedergli del tempo e avere un po’ di pazienza, ma i risultati il più delle volte dovrebbero arrivare.

Come prima cosa dobbiamo capire quando ha bisogno della toilette. Possiamo capirlo osservandolo, se si sofferma ad annusare a terra come se cercasse qualcosa deve andare in bagno. Dunque portiamolo fuori.

Secondo punto, fargli fare sempre lo stesso percorso, così che sviluppi l’abitudine e riconosca i posti. Fondamentale in questa situazione è aspettare che si senta tranquillo e non distrarlo assolutamente per non distoglierlo.

Se lo portiamo in giardino la terza raccomandazione è pulire le feci, non tornerebbe mai a defecare in un posto sporco. Ovviamente, nel caso di un cucciolo che deve completare le vaccinazioni, sarebbe opportuno selezionare bene dove poterlo portare per evitare ipotetici problemi di salute.

Quarto accorgimento è di dargli un rinforzo positivo quando fa i bisogni fuori casa, un piccolo snack per premiarlo e fargli sapere che siamo orgogliosi di lui.

L’ultima regola da seguire le ingloba un po’ tutte, instillare nel cane una routine. Dargli i pasti e farlo uscire in orari fissi. In questo modo si dovrebbe abituare a regolarsi in base a tali ritmi.

Educandolo perbene non mancherà proprio nulla affinché la nostra convivenza diventi un idillio perfetto. Sembra banale e strano perché non è sgridandolo ma con queste 5 regole d’oro che abitueremo il cane a fare i bisogni fuori casa.

Approfondimento

Senza saperlo diamo al nostro cane abitudini sbagliate che potrebbero rivelarsi pericolose

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te